Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non permettere alle ferite di trasformarti in quello che non seiPaulo Coelho

Giornata delle Foreste, 400 nuovi Alberi Monumentali in Italia

Si amplia il primo elenco degli Alberi Monumentali d'Italia approvato dal ministero delle Politiche agricole a dicembre scorso
La "Quercia di Pinocchio", albero monumentale

Si amplia il primo elenco degli Alberi Monumentali d'Italia approvato dal ministero delle Politiche agricole a dicembre scorso. Entro giugno prossimo, ai 2.407 alberi selezionati in tutte le regioni per l'elevato valore biologico ed ecologico, se ne aggiungeranno circa altri 400 provenienti in particolare da Sardegna, Lazio, Campania e Lombardia. Ad annunciarlo è la Direzione generale delle Foreste del ministero delle Politiche agricole, nel convegno promosso insieme al ministero dell'Ambiente sulla tutela e la valorizzazione degli alberi monumentali. Una data scelta non a caso, come ha precisato il Direttore generale delle Foreste, Alessandra Stefani, essendo oggi la vigilia della Festa nazionale degli alberi che coincide con il primo giorno di Primavera.

Prosegue quindi il lavoro di aggiornamento dell'elenco istituito con la Legge 10 del 2013 per lo sviluppo del verde urbano e finanziato con 3 milioni di euro. Un vero e proprio atlante che potrebbe presto essere esteso anche agli alberi dei Giardini dei giusti e alle foreste vetuste, come ha detto il vice ministro del Mipaaf, Andrea Olivero, intervenuto al convegno.

Cipresso regione Piemonte
Cipresso. Foto Regione Piemonte

Giornata Mondiale delle Foreste il 21 marzo. Filtrano l'aria, assorbono la CO2, regolano la temperatura: sono tre delle funzioni svolte dagli alberi in città e ora celebrate dalla Giornata internazionale delle foreste che ricorre il 21 marzo, e che quest'anno è dedicata al verde urbano.

"Foreste e città sostenibili" è il tema del 2018, e concentra l'attenzione sui benefici che parchi e foreste portano ai centri abitati. Gli alberi, spiega la Fao sul suo sito, aiutano a regolare il clima locale, consentendo risparmiare tra il 20 e il 50% dell'energia usata per il riscaldamento. Collocare gli alberi in modo strategico in città, inoltre, permette di raffrescare l'aria da 2 a 8 gradi, abbattendo del 30% la necessità di condizionatori.

Gli alberi filtrano poi l'aria imprigionando le polveri sottili, e assorbono la CO2 dando una mano a contrastare il cambiamento climatico. Foreste e parchi urbani, aggiunge la Fao, assorbono anche i rumori, e offrono uno spazio dove socializzare e fare attività fisica.

Istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2012, la Giornata punta a far crescere la consapevolezza dell'importanza delle foreste, che occupano il 30% delle terre emerse e sono vittime costanti di deforestazioni e disboscamenti a ogni latitudine, soprattutto nelle aree tropicali. Nel corso della giornata sono diverse le attività all'aperto organizzate a livello internazionale, a cominciare dalle campagne di piantumazione degli alberi che si svolgono in varie città e Paesi. (ANSA)