Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non permettere alle ferite di trasformarti in quello che non seiPaulo Coelho

Zlatan Ibrahimovic: Mi sento una star alla Jason Bourne

di Aurora Edoardi
Zlatan Ibrahimovic stella del cinema, oltre che campione di calcio? A lui non dispiacerebbe affatto. E così interpreta uno spot tv, e si prepara a fare il produttore esecutivo di un biopic sulla sua vita e carriera.
Il calciatore degli L.A. Galaxy è incuriosito dal cinema. E intanto recita in uno spot tv
Il bomber svedese non disdegna il cinema. E ora fa il produttore esecutivo di un film sulla sua vita

Che i calciatori siano delle celebrità in tutto e per tutto, è un fatto che ormai non sorprende. I fan li fermano per strada, chiedono autografi, vogliono farsi le foto insieme. Insomma, sono come le rockstar o i divi di Hollywood. E capita a volte che alcuni di essi provino attrazione per il mondo della musica o del cinema. E’ sicuramente il caso di Zlatan Ibrahimovic, oggi attaccante degli L.A. Galaxy, in passato giocatore della Juventus, del Milan, del Barcellona, del Paris Saint-Germain e del Manchester United. Sicuramente vivere a Los Angeles e avere la sua fama, aiuta a provare a sfondare sul grande o sul piccolo schermo, e intercettato da un giornalista di TMZ, Zlatan ha confessato: “Il cinema mi incuriosisce molto, soprattutto i film d’azione”.

Incalzato dal cronista, che gli ha suggerito che potrebbe essere perfetto per interpretare un ruolo come quello di Ivan Drago (l’antagonista di Rocky in Rocky IV), Zlatan ha risposto “Sono più forte di lui”. Per poi aggiungere che si vedrebbe meglio in un film della serie The Bourne Identity. Chissà cosa ne pensa Matt Damon.

Sfrontatezza e sicurezza in sé stesso ne ha sempre avuta. E sul piccolo schermo, intanto, il trentaseienne campione svedese si diverte a recitare in bosniaco nello spot di una agenzia di scommesse sportive. Il physique du role certamente non gli manca, e rivela anche una buona dote di ironia e capacità di prendersi in giro, recitando accanto a un omaccione in una scena prima tutta azione e muscoli, poi in una sequenza tutta relax da tè delle cinque

Insomma, Ibrahimovic ha la stoffa del divo. E tanto per prendere dimestichezza col mestiere, inizierà presto a lavorare come produttore esecutivo di un biopic dedicato alla sua vita e alla sua carriera. Il film sarà la versione cinematografica dell’autobiografia Io, Ibra, scritta dal bomber insieme a David Lagercrantz. Quest’ultimo ha anticipato: “Il film sarà una specie di making of di Zlatan e riprenderà il cuore pulsante del libro, cioè la realizzazione del sogno americano in Svezia. Racconteremo la giovinezza di Zlatan, nella periferia di Malmo, e poi la sua storia fino ai campionati giocati con la Juventus: una vicenda emblematica di passaggio dall'essere un perdente al diventare uno sportivo multimilionario”.

La sceneggiatura è in fase di scrittura, mentre ancora non trapelano informazioni sul cast. Chissà che il nostro Zlatan non decida di ritagliarsi un piccolo ruolo, per aggiungere alla sua bacheca già ricca di riconoscimenti anche un premio cinematografico.