Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! L’infelicità è più pesante della terra, nessuno sa lasciarla.Lao Tsu

Box office del weekend: "Ready Player One" è il film più visto dagli italiani

di Redazione Spettacoli
"Ready Player One", il nuovo film del regista de "Lo squalo" Steven Spielberg, domina i botteghini di tutto il mondo, con oltre 136 milioni di dollari totali. In Italia è il film più visto del weekend di Pasqua, con un incasso di 2,4 milioni di euro
Al secondo posto "Il sole a mezanotte"; terzo Albanese con "Contromano"
Il film di Steven Spielberg si classifica primo in Italia e negli Stati Uniti

Ready Player One è il film più visto dagli italiani nel lungo weekend pasquale. Con un incasso di 2.408.007 euro (in cui è compreso anche mercoledì 28 marzo, data di uscita in sala), la pellicola fantascientifica di Steven Spielberg risulta dunque la scelta numero uno per coloro che hanno deciso di dedicare i giorni di Pasqua anche al grande schermo. Il nuovo lavoro del regista di E.T., Schindler’s List e il recente The Post (premiato con un David di Donatello alla carriera lo scorso 21 marzo) ha incassato sinora, nel mondo, 181 milioni di dollari (su un costo totale di 175 milioni) ed ha ottenuto ottimi risultati in Cina, diventando il film della Warner con il miglior debutto nel primo weekend di programmazione.

Al secondo posto del botteghino pasquale resiste il film romantico Il sole a mezzanotte, che da giovedì a lunedì dell’Angelo ha portato a casa 1.034.000 euro, raggiungendo sinora un totale di 2.422.000 euro. Non male per una pellicola dal target medio basso, e che è uscita in sala già da dieci giorni (dal 22 marzo).

Al terzo posto del box office del weekend di Pasqua troviamo un film italiano: si tratta di Contromano, la commedia diretta da Antonio Albanese che parla di razzismo e immigrazione. Da giovedì a lunedì, la pellicola ha incassato 919.027 euro, ed è stata in realtà al secondo posto tra le più viste nelle giornate di Pasqua e Pasquetta.

Medaglia di legno per il family movie Peter Rabbit (adattamento cinematografico della serie televisiva Peter coniglio, basata a sua volta sul racconto di Beatrix Potter). Con un incasso di 804.000 euro, la pellicola (in sala dal 22 marzo) raggiunge un totale di 1.739.448 euro di introiti, e conferma che le feste e i periodi di pausa dalla scuola sono i momenti perfetti per l’uscita di film destinati principalmente ai bambini.

Quinto posto al botteghino per Tonya, il film con Margot Robbie che racconta la vicenda umana e professionale della pattinatrice Tonya Harding. La pellicola (arrivata alla Notte degli Oscar con tre candidature, che si sono trasformate in una statuetta per l’attrice non protagonista Allison Janney) ha portato a casa 778.508 euro complessivi.

Anche negli Stati Uniti a dominare il box office pasquale (senza Pasquetta) è stato il film di Steven Spielberg: Ready Player One (basato sull’omonimo romanzo di Ernest Cline) ha incassato 53.710.325 dollari, confermandosi il maggior incasso d’esordio di Spielberg nell’ultimo decennio. Superate dunque le previsioni degli analisti, che avevano scommesso che la pellicola non avrebbe raggiunto i cinquanta milioni di dollari nel primo fine settimana.

Medaglia d’argento per una nuova uscita sul mercato statunitense: si tratta di Tyler Perry’s Acrimony, thriller con Taraji P. Henson (diretto dal regista e sceneggiatore famoso negli Stati Uniti per aver creato il personaggio della matriarca afroamericana Mabel “Madea” Simmons) che incassa 17.170.707 dollari in circa 2.000 sale (ottima media per copia di 8.500 dollari).

Al terzo posto sul podio della top three statunitense, regge il fenomeno Black Panther: con altri 11.486.915 dollari, la pellicola d’azione raggiunge un totale di 650.923.549 dollari solo negli States. Nel mondo, sinora, il film con Chadwick Boseman, Michael B. Jordan e Lupita Nyong’o ha superato 1,2 miliardi di dollari, ed è diventato il più grande successo di sempre (in Nord America), dell'Universo Cinematografico Marvel, oltre che uno dei cinefumetti preferiti da critica e fan.