Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Van Gogh tra il cielo e il grano, al cinema il documentario sul genio olandese. Evento speciale

di Redazione Spettacoli
Il genio dell'artista olandese Vincent Van Gogh rivive in un film evento, al cinema solo tre giorni (9, 10 e 11 aprile). Si tratta di "Van Gogh tra il cielo e il grano", che vanta le musiche del pianista pordenonese Remo Anzovino
Il genio di Van Gogh sbarca sul grande schermo per tre giorni (9, 10 e 11 aprile)
Van Gogh tra il cielo e il grano, in anteprima mondiale in Italia

Dopo il successo di Loving Vincent che ha portato nelle sale un totale di 240 mila spettatori, arriva al cinema Van Gogh. Tra il grano e il cielo, il film evento che offre un nuovo sguardo sul genio olandese, attraverso il lascito della più grande collezionista privata di opere del pittore: Helene Kröller-Müller (1869-1939), la donna che ai primi del Novecento, ammaliata da un viaggio tra Milano, Roma e Firenze, e sull'esempio del mecenatismo dei Medici, giunse ad acquistare quasi 300 suoi lavori, tra dipinti e disegni. Evento speciale per tre giorni, lunedì 9, martedì 10 e mercoledì 11 aprile, in anteprima mondiale nei cinema italiani e a seguire in 50 paesi del mondo, il film, prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digitali, è diretto da Giovanni Piscaglia e scritto da Matteo Moneta con la consulenza scientifica e la partecipazione di Marco Goldin, la partecipazione straordinaria di Valeria Bruni Tedeschi e la colonna sonora originale di Remo Anzovino.

A Vicenza, la città che ha ospitato la mostra dei record, “Tra il grano e il cielo”, curata dal critico d’arte Marco Goldin, si sono tenuti due eventi speciali, unici e irripetibili: l’arte di Van Gogh ha incontrato la musica del pianista compositore Remo Anzovino, che in assoluta anteprima ha eseguito le musiche originali composte, orchestrate e dirette per il film Van Gogh. Tra il grano e il cielo.

Sul palco del prestigioso Teatro Olimpico (il più antico teatro coperto dell’era moderna, progettato da Andrea Palladio nel 1580) Goldin ha raccontato la vita e l’opera di Van Gogh nel loro lato più struggente e poetico, mentre il lato emozionale è stato affidato a Remo Anzovino, che accompagnato da uno straordinario ensemble di musicisti (Gianni Fassetta alla fisarmonica, Jozek Cardas primo violino, Sophie Chang secondo violino, Aldo Zangheri alla viola, Anselmo Pelliccioni al violoncello, Lorenzo Baroni al contrabbasso e Marco Anzovino alle chitarre e percussioni) ha eseguito Vincent, il tema musicale principale del film, En plen air, Arles symphony, Helene, The dignity of nobodies e altre sinfonie che, in maniera spirituale e delicata, hanno esaltato le opere di Van Gogh nel film.

Anzovino e Goldin, tra musica e parole, hanno raccontato Van Gogh nell’ultima sala della mostra alla Basilica Palladiana, circondati dai capolavori del celebre pittore realizzati durante il periodo finale della sua vita. Due recital intensi, appassionati ed esclusivi che si sono conclusi entrambi con una lunghissima standing ovation, tributata da parte del pubblico, per ringraziare i due artisti di averli guidati per mano, in maniera sensibile e rispettosa, dentro il magico mondo di Vincent Van Gogh.