Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non permettere alle ferite di trasformarti in quello che non seiPaulo Coelho

I viticoltori valdostani protagonisti al Vinitaly

di s.l.
"Ogni edizione sembra sempre la prima. E' una manifestazione entusiasmante che ci permette di esaudire aspettative commerciali e culturali", dicono gli operatori del settore, presenti con brand pregiati e la loro produzione di successo
vigneti della Valle d'Aosta abbarbicati sulle pendici delle montagne

Aosta - Diciotto aziende vitivinicole valdostane saranno presenti a ‘Vinitaly’ 2018, la più grande manifestazione del settore. Tre giorni, dal 15 al 18 aprile, in cui Verona sarà ‘capitale’ planetaria di un comparto in netta espansione, grazie alle nuove generazioni appassionate di un’attività di famiglia. Padiglione 12, stand A3 B3 C3: in questa area verranno allestite le eleganti ‘vetrine’ dei prodotti ‘chez nous’. Vini d’annata, pregevoli ‘boccali’ apprezzati, ormai, in molti Paesi del mondo con cui la Valle d’Aosta ha intrecciato contatti commerciali datati e molto proficui.

La manifestazione offre l’opportunità di pubblicizzare l’alta qualità dei vini italiani e, nello specifico, della produzione dei viticoltori di una Regione il cui territorio alpino ostacola la gestione dei vigneti. A Vinitaly 2018 verrà presentata anche la prima edizione di ENOVITIS Extre^ me, evento dedicato alle tecnologie per la coltivazione dei vigneti ‘eroici’ in alta quota, in programma il 19 luglio a Quart; l’organizzazione è stata affidata all’Unione Italiana Vini con il supporto di VIVAL e dell’assessorato regionale dell’Agricoltura e Risorse Naturali. Un’occasione propizia per coinvolgere i partecipanti in una serie di degustazioni di prodotti DOP e PAT del territorio, in abbinamento ai vini della regione per poter presentare l’unicità e l’autenticità della filiera enogastronomica di qualità.

Soddisfatto l’assessore dell’Agricoltura Alessandro Nogara: “Un onore che, ormai, si rinnova da molti anni. Aziende sul mercato da decenni, conosciute nel mondo per la qualità dei loro vini e la preziosità delle loro uve. Nonostante le gelate di fine inverno 2017 i viticoltori valdostani saranno presenti anche quest’anno a ‘Vinitaly’, il Salone dedicato alla viticoltura”. Gelate che hanno compromesso, in maniera accentuata, una produzione delicata quanto preziosa che si inserisce tra le più particolari del panorama vitivinicolo italiano. Aziende che offriranno agli operatori del settore e agli appassionati un’ampia panoramica di vini d’annata, sfortunata dal punto di vista meteorologico, ma non per questo povera di importanti novità.