Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Concertone del Primo Maggio, prime indiscrezioni sul cast

di Redazione Spettacoli
Il padre del big beat Fatboy Slim torna a Roma per il Concertone del Primo Maggio. Accanto a lui, Carmen Consoli e tanti artisti emergenti. Ecco le prime anticipazioni sul cast artistico
In Piazza San Giovanni ci saranno Fatboy Slim e Carmen Consoli, con tanti artisti emergenti italiani
Fatboy Slim e Carmen Consoli in Piazza San Giovanni per il Concertone 2018

Puntare i riflettori sulla nuova musica italiana. E’ questo l’obiettivo del Concertone del Primo Maggio 2018, l’annuale appuntamento che convoglia a Piazza San Giovanni in Laterano a Roma tantissimi musicisti (di casa nostra e internazionali) e ospiti che parlano di tematiche sociali legate al lavoro.

In attesa di conoscere il cartellone completo della manifestazione, nata nel 1990 e organizzata per la Festa dei lavoratori dai sindacati CGIL, CISL e UIL, sono stati svelati i primi nomi dei partecipanti alla kermesse, che tradizionalmente intratterrà il pubblico dal primo pomeriggio sino alla tarda notte. Su tutti spicca quello di Fatboy Slim, il deejay e produttore britannico, vero fondatore del big beat, che vent’anni fa pubblicò il suo album più famoso You’ve Come A Long Way Baby. Per l’autore di brani di culto per gli amanti della musica dance ed elettropop (come Praise You e Right Here Right Now) si tratta di un ritorno a Roma, dopo il seguitissimo concerto dello scorso luglio nell’ambito del Just Music Festival.

Tra gli italiani, il nome più celebre e atteso sinora è quello di Carmen Consoli: la cantantessa torna al Concertone per l’ottava volta (la prima fu nel 1996) , e di sicuro farà ascoltare al numeroso pubblico di Piazza San Giovanni anche i due nuovi brani dell’album Echi di sirene, in uscita il prossimo 13 aprile. Accanto alla quarantatreenne artista catanese (otto album all’attivo in quasi trent’anni di attività) si esibiranno una schiera di artisti nuovi ed emergenti del panorama musicale italiano.

"Per la sua storia quasi leggendaria e per il ruolo simbolico che ha ricoperto e ricopre nell’immaginario musicale nazionale, credo che il Concerto del Primo Maggio debba darsi oggi l’opportunità, ed anche l’obiettivo, di portare sul palco 'la musica attuale'” ha dichiarato l’organizzatore dell’evento Massimo Bonelli”, "Vorremmo che questa attitudine di leggere in leggero anticipo e dare visibilità a 'ciò che sta per succedere' fosse un po’ la cifra stilistica del Concerto del Primo Maggio del futuro, di un evento che proverà ogni anno a scattare una fotografia attendibile di quello che di buono sta suonando nelle orecchie del paese reale".

Spazio dunque ad artisti emergenti come la funk band dei Calibro 35 e al loro sound  ispirato alle colonne sonore dei film di genere anni settanta, al giovane rapper vicentino Nitro e alla pop band milanese dei Canova. Sul palco ci saranno anche Dardust (il progetto del produttore Dario Faini che per l’occasione suonerà con la cantautrice Joan Thiele), il rapper bresciano Frah Quintale, il cantautore romano Wrongonyou, e il rapper torinese Willie Peyote. Insomma, generi e artisti diversi tra loro per un evento che si è sempre distinto per il suo essere trasversale, popolare e gratuito.

Ancora poche sono invece le informazioni relative al concerto che dal 2012 fa da concorrente al Primo Maggio romano, quello organizzato al Parco delle Mura Greche di Taranto. A febbraio è partita la raccolta fondi per cercare di racimolare i capitali necessari per la realizzazione dell’evento, e solo nel mese di aprile si avranno i primi aggiornamenti relativi al cast e agli ospiti. Il concerto di Taranto è organizzato dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti (costituito da operai Ilva, disoccupati, precari, studenti, professionisti e cittadini) che si è formato dopo il sequestro degli impianti inquinanti del Siderurgico dell’Ilva. I direttori artistici sono l’attore Michele Riondino, il trombettista Roy Paci e il cantautore Diodato.