Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Elton john regala ai fan un'anticipazione del suo nuovo album Revamp

di Aurora Edoardi
Il baronetto della musica pop inglese pubblica una video anticipazione del suo nuovo album, raccolta di cover dei suoi brani più celebri da parte di grandi artisti internazionali. Tra essi Ed Sheeran, Lady Gaga e i Coldplay
Il baronetto del pop pubblica su Youtube un'anticipazione del nuovo album
Esce il sei aprile Revamp, album celebrativo di Elton John

Un video di poco meno di sette minuti per dare ai suoi fan un’anticipazione dell’album Revamp, in cui tredici tra i suoi brani più celebri hanno nuova vita nelle reinterpretazioni di grandi star della musica internazionale. E’ questo il regalo che Sir Elton John ha voluto fare ai suoi ammiratori in tutto il mondo in vista dell’uscita del CD celebrativo, il prossimo sei aprile.

Pubblicato sulla pagina Youtube del baronetto della musica pop internazionale, il Revamp Album Sampler è un file audio che permette di farsi un’idea di come artisti molto diversi tra loro (per genere, età, formazione) abbiano fatto proprie le canzoni più famose di Elton John. E così possiamo ascoltare in anteprima alcuni secondi di Bennie and the Jets rivista da Elton john insieme a Pink e Logic, seguita dalla versione dei Coldplay di We all fall in love Sometimes. Tra le cover più interessanti, ci sono la versione del ventisettenne cantautore britannnico Ed Sheeran di Cande in the Wind (singolo più venduto di tutti i tempi, grazie anche al riadattamento fatto da Elton John subito dopo la morte di Lady Diana), e la reinterpretazione di Your Song da parte di Lady Gaga.

Revamp è un CD tributo all’eccentrica star del pop internazionale (che quest’anno festeggia cinquantacinque anni di carriera) e al suo principale collaboratore ai testi Bernie Taupin.

“Per me è un’enorme complimento quando un artista, che ama la tua musica, impegna il proprio tempo e sforzo per reinterpretarla” ha dichiarato il settantunenne musicista inglese, che iniziò a suonare il piano all’età di tre anni. “Da cantautori, Bernie ed io siamo emozionati quando artisti che ammiriamo e rispettiamo, come quelli presenti in “Revamp”, decidono di aggiungere il loro tocco unico al nostro lavoro. Ciò significa che la nostra musica è tuttora rilevante e che continua a raggiungere nuovi ascoltatori. Siamo onorati e ringraziamo tutti per la loro generosità”.

La cosa che più colpisce di questo album è la presenza di musicisti che di norma suonano generi così diversi tra loro: e così, ad esempio, il rock duro degli americani Queens of the Stone Age (che rifanno Goodbye Yellow Brick Road) convive con il pop di Miley Cyrus e il melodico di Sam Smith. Una testimonianza di come Elton John nella sua carriera sia riuscito ad avere un forte impatto su artisti molto differenti, e su tutti i tipi di generi musicali.

Oltre a lanciare in contemporanea l’album Revamp e il CD Restoration (in cui sono artisti della scena country a fare cover dei suoi brani), il Rocket Man per eccellenza si prepara a partire per il suo ultimo tour mondiale, che inizierà l’8 settembre e per tre anni lo porterà in giro per il mondo, per circa trecento concerti. A gennaio di quest'anno, infatti, il pluripremiato artista (che in carriera ha registrato ben trentatre album) ha ufficializzato il suo ritiro dalle scene.

"La mia vita privata ha cambiato la mia esistenza. Dieci anni fa dissi che mi sarei ritirato, poi non è stato così” ha ammesso il cantante. “Ora penso sia giunto il momento di ringraziare i miei fan in tutto il mondo, di dirgli arrivederci. Continuerò ad essere attivo, ma non andrò mai più in tour. È stata una bellissima carriera, ma la mia vita è cambiata: ora ci sono mio marito, i bambini e la mia famiglia".

Elton John sceglie dunque di occuparsi a tempo pieno del marito (il regista canadese David Furnish, sposato nel 2014) e soprattutto dei due figli, Zachary (di sette anni) e Elijah (di cinque anni). Ma chissà che in un prossimo futuro non cambi di nuovo idea: d’altra parte si sa che per gli artisti non c’è niente di meno definitivo che l’addio.