Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! L’infelicità è più pesante della terra, nessuno sa lasciarla.Lao Tsu

Miracolo in Liguria, in poche settimane quattro malati risvegliati dal coma profondo

Succede al Centro Vada Sabatia di Novi Ligure: in coma profondo da anni, improvvisamente sono tornati a dare importanti segnali di vitalità. Due donne e due uomini hanno riaperto gli occhi e provato a dire qualche parola
Risvegli, Vado Ligure

Vado Ligure, piccolo centro della Liguria in provincia di Savona, poco più di 8.000 abitanti è di recente balzato agli onori della cronaca per la storia di quattro pazienti del Centro Vada Sabatia di Novi Ligure: in coma profondo da anni, improvvisamente sono tornati a dare importanti segnali di vitalità

Un evento definito incredibile. I parenti non trattengono le lacrime di gioia: "E' un miracolo. Come rinascere e iniziare una nuova vita"  spiegano commossi.

"Il risveglio di uno dei pazienti è stato indimenticabile", racconta a Il Secolo XIX il coordinatore dei fisioterapisti Gianfranco Bruzzone, che lavora con il fisiatra Roberto Sergi. "Stavamo facendo la seduta quotidiana quando ho visto che muoveva gli occhi. Allora ho iniziato a sollecitarlo, capivo che voleva parlarmi e l’ho invitato in modo insistente a dirmi quello che voleva. Alla fine si è come liberato da un blocco e mi ha mandato a quel paese. È stato un momento di grande euforia. Per lui ma anche per me. Ci trovavamo nella sala di “stimolazione polisensoriale”, dove lavoriamo con loro proponendo luci diverse e musica, anche facendo assaggiare i piatti preferiti. Un paziente, ad esempio, adorava il “tiramisù” e farglielo assaggiare è stato molto utile. Alcuni qui possono anche iniziare a scrivere e disegnare".

Dopo tanti anni molti familiari perdono le speranze e si rassegnano ad una vita stravolta dalle ore trascorse in ospedale, nella speranza di notare almeno un cenno di "vita", un mezzo sorriso o una semplice reazione ad una carezza. Questa notizia ha fatto subito il giro della clinica, donando molta speranza a tutti i parenti degli altri pazienti che si trovano ancora in condizioni gravi e con prognosi indefinita. Anche il sindaco Monica Giuliano ha commentato, emozionata: "E’ una splendida notizia, questa struttura è diventata un vero gioiello, un’eccellenza conosciuta in tutto il nord Italia".