Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! L’infelicità è più pesante della terra, nessuno sa lasciarla.Lao Tsu

Stomaco al posto dell'esofago: intervento record a Torino

Due bimbi di una famiglia nigeriana avevano ingerito soda caustica. L'intervento eseguito dallo staff del Regina Margherita ha risolto perfettamente le lesioni e restituito ai fratellini la possibilità di alimentarsi regolarmente
chirurghi al lavoro a Torino

TORINO - Nei giorni scorsi un intervento record per il salvataggio di un polmone occluso in una bambina di 6 anni. E ora questa nuova operazione eseguita su due fratellini di 4 e 5 anni, di origini nigeriane, che avevano ingerito soda caustica, procurandosi una gravissima esofagite. I medici hanno rimosso l'esofago rimpiazzandolo con lo stomaco all'altezza del collo. In questo modo i due fratellini potranno riprendere ad alimentarsi regolarmente.

È la prima volta che viene rimpiazzato un esofago gravemente danneggiato con uno stomaco in pazienti così piccoli. L'intervento subito tra fine 2017 e 2018 è riuscito, come ha stabilito anche l'ultimo controllo ha decretato la buona salute dei piccoli pazienti.

L'intervento è stato eseguito dall'equipe del professor Renato Romagnoli della Chirurgia Generale 2 universitaria della Città della Salute di Torino diretta dal professor Mauro Salizzoni. In questo è stato risolto un problema molto grave per i bambini da un anno a questa parte. Ci è voluto il tempo necessario a stabilizzare i fenomeni infiammatori degli organi vitali intorno all'esofago. I piccoli pazienti, alimentati con una sonda, sono stati seguiti dall'equipe di gastroenterologi pediatri guidati dal dottor Pier Luigi Calvo.

Ora i responsabili del decorso post operatorio, affrontato all'ospedale infantile Regina Margherita di Torino, assicurano che l'aspettativa di vita dei bambini e la sua qualità sono uguali a quelle dei bambini della loro età.