Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Un nonno (italiano) aiuta un giovane (di colore) ad annodarsi la cravatta, e la foto diventa virale

di Cristina Colombera
Una foto che è un simbolo: chi ha attraversato la vita sa che siamo tutti uguali e che un piccolo gesto semplice fa la differenza, soprattutto se accompagnato da un sorriso
solidarietà

Un anziano aiuta un ragazzo ad annodarsi la cravatta. Che c'è di strano? Forse niente, forse tutto. Il ragazzo è di colore e il nonnino no. Il sorriso con cui accompagna il gesto la dice lunga sullo straordinario atto umano, in tutta la sua semplicità.

La foto è nella pagina Facebook dell'esperto di comunicazione digitale Daniele Cinà, che scrive:  "Non riesce ad annodarsi la cravatta. Probabilmente non ne ha mai indossata una. Però deve metterla. Forse un colloquio di lavoro, o un evento importante. Chissà. Un anziano si accorge della difficoltà. Si avvicina, e gli insegna come fare il nodo. E non è l’unico insegnamento che ha dato".

In un'epoca in cui l'uguaglianza è troppo spesso nelle parole ma molto meno nei fatti, l'anziano regala al mondo una grandissima lezione di vita e di convivenza civile perché, come dice il Dalai Lama: "Siamo tutti esseri umani e, da questo punto di vista, siamo uguali. Noi tutti vogliamo la felicità e non vogliamo soffrire. Se consideriamo questo fatto, troveremo che non ci sono differenze tra persone di diversa fede, razza, colore, cultura. Tutti noi abbiamo questo comune senso di felicità".

Lunga vita ai nonni e alla loro grandissima umanità.