Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Women’s Sailing Cup: in barca a vela per AIRC

Non c’è il due senza il tre. Tornano le veliste contro il cancro. A Chiavari dal 23 al 25 marzo 2018, III edizione della regata Blue Project. Tre giorni di eventi per divertirsi, fare sport, riflettere e raccogliere fondi per AIRC
Blue Project - Women’s Sailing Cup: in barca a vela per AIRC

Tornano le simpatiche marinaie della Women’s Sailing Cup, l’evento solidale che sostiene la raccolta di fondi per la ricerca sul cancro a favore di AIRC.

Ogni anno a marzo, le veliste di tutta Italia si danno appuntamento nella elegante Città di Chiavari per la regata en rose a bordo dei J80 Blue Project.

I team - 17 i team iscritti e come sempre dai nomi super ironici: Funky Sailors, Tack a Spillo, Le Strambate, Spippole, Le Sventole Di Mare Dentro, Le Falchette Di Airc, Women Of Wind, 80 Gnocca Sailing Team, Avventate, Team Starfish, Women’s Sailing Team, Le Marinate, Velerosa, Transgennaker, ’Mo Vediamo Sailing Dreams, forSailingSisters, Femmes Fatales Sailing, Amazons.

L'obiettivo - Promuovere lo sport della vela femminile, sensibilizzare la popolazione sull’importanza
della prevenzione e raccogliere fondi per AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro).

Il progetto - La Women’s Sailing Cup, progetto nato da una idea di Anne-Soizic Bertin e Ivana Quattrini, è giunta alla sua terza edizione con il caloroso supporto della Amministrazione Comunale della bellissima cittadina ligure e del suo Marina, nonché di tanti volontari, amici e aziende che hanno a cuore il tema della salute, della sana alimentazione, dello sport, della natura e della solidarietà.

Grazie alla Women’s Sailing Cup Italia 2018 Chiavari si riscopre città turistico-sportiva - dichiara il Sindaco di Chiavari Marco Di Capua - un weekend di vela tutto in rosa per lanciare un messaggio alle donne inerente allo sport, al benessere, alla salute e alla prevenzione; ma anche per promuovere i tanti servizi legati al diportismo e al turismo sul mare che caratterizzano l’offerta competitiva di Marina Chiavari.
Un’occasione da non perdere per tutto il Tigullio, dove spirito di competizione e beneficienza si uniscono, dando vita a una manifestazione davvero unica
”.

Il week end di vela dal 23 al 25 marzo sarà accompagnato da molteplici eventi in porto e in città. 

Oltre alla regata femminile per AIRC, al Porto Turistico di Chiavari saranno organizzate attività sportive e ludiche per grandi e piccoli con l'esposizione di moto d’epoca, un mercato artigianale, food a km zero e la possibilità di provare gli sport nautici con Entella Sports.

I Golden Instructors di Virgin Active aspettano il pubblico, alle ore 10;00 di sabato 24 e domenica 25 marzo, per sessioni di functional fitness all’aria aperta. 

Sabato pomeriggio 24 marzo, a partire dalle ore 14,30, va in scena in collaborazione con Rigoni di Asiago e l’Istituto Alberghiero di Camogli e Calvari la prima edizione de “Il Cuoco del Porto”, divertente sfida ai fornelli tra allievi, veliste, pubblico, coordinato dalla docente di cucina e chef Cristina Gamba e dalla cuoca e food blogger Elisa Picchio.

Il tema della salute passa dal rispetto dell’ambiente. La Women’s Sailing Cup non poteva quindi non supportare il lodevole progetto della Lega Navale Italiana Sez. Chiavari e Lavagna che, oltre ad organizzare convegni su temi ambientali, domenica mattina 25 marzo dirà a gran voce NO PLASTICA IN MARE! con la pulizia della spiaggia e dei fondali di Chiavari assieme ai ragazzi delle scuole.

I partecipanti all’iniziativa riceveranno in omaggio la bellissima T-shirt dei Gabbiani del Mare (fino ad esaurimento scorte) impegnandosi così a divenire i custodi del prezioso ambiente marino.  Nel solco di questo importante gesto ambientale, la Women’s Sailing Cup utilizzerà per le sue sfide culinarie in riva al mare prodotti in MATER-BI, la famiglia di bioplastiche completamente biodegradabili e compostabili a ridotto impatto ambientale.