Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La nostra felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo ogni cadutaConfucio

The Voice of Italy: energia e grinta per il team di J Ax

di Stefania Fiorucci
La sua squadra è popolata di ragazzi grintosi, dalla grande personalità e dalla storia personale a volte travagliata. Scopriamo chi sono i concorrenti che gareggeranno nelle fila del team di J Az
The Voice of Italy: energia e grinta per il team di J Ax

Settimana di grande fermento a The Voice of Italy: le squadre ormai sono state fatte, ai "giudici" non resta che consigliarli per il meglio affinché alla fase del Knock Out, prevista per le prossime puntate, riescano ad avere la meglio. Ecco chi sono i fantastici 12 del team di J Ax.

 

Deborah Xhako

E’ una bella storia quella di Deborah, ragazza con la testa sulle spalle la cui passione per la musica è sempre stata appoggiata dalla famiglia. Perché coltivasse questo talento papà e mamma, albanesi, arrivati in Italia 25 anni fa, hanno fatto grandi sacrifici. Oggi la giovane fa parte della squadra di J Ax e promette di impegnarsi al massimo. Ha dedicato la sua partecipazione ai genitori, a cui sarà grata per sempre. La canzone con cui spera di passare il turno è River, di Bishop Briggs.

Roberto Tornabene.

Come tanti giovanissimi italiani, la prima passione di Roberto Tornabene è il calcio. La seconda però è la musica, per cui, ha detta degli altri, è molto portato oltre ad avere una gran voce. Che fare? Il pallone o le sette note? Il sedicenne ha scelto la seconda e ha fatto bene, visto che è arrivato al talent di Raidue dove presenta il brano River cantato da Eminem ed ed Sheeran.

Ferdinando Biondi.

La musica è ciò che ha spinto Ferdinando Biondi, in arte Vega, ad esibirsi ovunque pur di avere la gioia di farlo: dai marciapiedi della sua città, come colto “street artist”, oppure nei villaggi turistici. Ciò che gli provoca maggiore emozione è il contatto con il pubblico: gli fa sentire immediatamente se quello che  lui sta cantando gli “arriva” o meno. A The Voice of Italy è arrivato per mettersi alla prova dopo un periodo personale abbastanza travagliato. Presenta Strange World di Kè.

Uramawashi.

Sono un duo artistico ma anche una coppia nella vita: a unirli, dopo l’incontro a una festa, la comune passione per la musica. Oggi la diciassettenne Gaia Miolla e il ventunenne Nicolò Restaini vengono considerati artisti romantici e raffinati: Gaia studia ancora al liceo artistico, Nicolò è un attore con la passione per le arti marziali da cui è scaturito il loro nome d’arte, Uramawashi, che è appunto una mossa del karate. Ma il pubblico cercheranno di colpirlo con Riptide di Vance Joy.

Rosy Castello.

La mamma vorrebbe che facesse il medico. Il papà invece appoggia la sua carriera da cantante. La ventenne Rosy Castello ha deciso di accontentare tutti e due continuando a studiare medicina e partecipando a The Voice of Italy. In fondo ne ha fatta di strada questa giovanissima di Monterosso Almo, provincia di Ragusa, da quando ha iniziato a cantare nel coro della sua chiesa. Sul palco del talent di Raidue canterà Feeling Good dei Muse.

Riccardo Giacometti.

E’ praticamente nato rapper Riccardo Giacometti, meglio conosciuto come Riky, visto che la sua passione per questo genere musicale è nata da ragazzino. All’inizio ha dovuto farsi strada “sgomitando” tra rapper più grandi d’età, ma la sua determinazione gli ha fruttato un posticino tutto suo nel panorama rapper. Anche a The Voice of Italy, dove canterà “Can’ hold Us” di Macklemore.

 

Angelica Ibba.

Anche se vuole diventare una cantante famosa, la sedicenne Angelica Ibba ha un idolo che non appartiene al mondo delle sette note: è suo fratello maggiore, che pilota gli aerei di linea. Lui le ha insegnato a crederci sempre, a non mollare mai fino a quando non si è raggiunto l’obiettivo. Per questo arriva a The Voice of Italy più determinata che mai con il brano “Issues di Julia Micheals.

Angelica Peroni.

Arriva dalla città di Romeo e Giulietta Angelica Peroni, ventitreenne riservata e discreta che rivela le proprie emozioni solo cantando. E’ cresciuta con i nonni che approvano in pieno questa sua grande passione per la musica che le permette di sognare, esprimersi, sfogarsi. Quando è sul palco con il microfono in mano si trasforma totalmente. Il suo brano sarà Black Widow di Iggy Azalea.

Andrea Tramacere

E’ un ragazzo dall’animo limpido Andrea Tramacere: una bellissima famiglia alle spalle che fa il tifo per lui. Un piccolo coro a cui insegna canto, un altro gruppo di ragazzini a cui invece insegna il catechismo. Ha vent’anni e vive a Rovigo. Non ha fretta di bruciare le tappe, vuole essere convinto di ogni sua scelta per non avere mai né rimorsi né rimpianti. Il suo brano sarà Cake By The Ocean di DNCE.

Beatrice Pezzini

Ha intenzione di fare sul serio nel mondo nella musica la ventunenne Beatrice Pezzini visto che studia da anni al Conservatorio canto jazz e pianoforte. Vive a Valeggio sul Mincio con i nonni, che non hanno mai osteggiato questa sua grande passione. A loro, e al pubblico televisivo, non vede l’ora di mostrare il suo talento con il brano “Nessun Dolore” di Lucio Battisti.

Kimberly

Le sue origini sono filippine ma è nata in Sicilia, per la precisione a Giarre, diciotto anni fa. Kimberly canta da quando aveva tre anni, ovvero da quando improvvisava spettacolini per i suoi genitori. Nonostante la sua giovane età è determinata e sicura di dove vuole arrivare. Per il momento sul palco di The Voice of Italy dove canterò “Look At Me Now” di Chris Brown.

 

Antonio Licari.

Un ragazzo siciliano di altri tempi: è così che si definisce Antonio Licari, diciottenne di Marsala raffinato, garbato nel modo di esprimersi, di rapportarsi agli altri, di vestire.. Anche la sua musica è di quella da intenditori: i suoi miti sono Gino Paoli e Luigi Tenco. Anche sul palco di The Voice of Italy porta un brano raffinato: “Vedrai Vedrai” proprio di Luigi Tenco.