Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! L’infelicità è più pesante della terra, nessuno sa lasciarla.Lao Tsu

Champions beffarda per la Juve: Ronaldo nega l'impresa all'ultimo respiro

di Luca Borioni
Rimonta clamorosa dei bianconeri che al Bernabeu segnano con Mandzukic (doppietta) e Matuidi. Nel terzo dei 3 minuti di recupero Benatia entra su Lucas Vasquez e l'arbitro Oliver dà il rigore. Buffon espulso per proteste, Szczesny battuto da Ronaldo
Buffon
Gigi Buffon, 40 anni (Ipa)

Un calcio di rigore, all'ultimo dei tre minuti di recupero. Ronaldo va sul dischetto e lo calcia benissimo. È il rigore al quale il Real Madrid deve aggrapparsi per eliminare la Juventus, perché dopo la straordinaria vittoria dell'andata a Torino, ha subito tre volte la pazzesca risposta della Juve. 

Rigore contestato, ma ci poteva stare. Epilogo acido per la Juve che però esce dalla coppa con la conferma di esserne all'altezza.

In semifinale di Champions va dunque il Real, ma dopo una surreale partita. Allegri schiera la squadra nel modo migliore, i giocatori rispondono con grande intelligenza tattica, con forza e determinazione. Mandzukic segna subito, dopo due minuti, e si capisce che sarà una serata speciale. Il raddoppio poi arriva prima dell'intervallo e ancora con Mandzukic. Strada aperta all'impresa. Che si concretizza al 16' del secondo tempo. Un pallone che Navas non trattiene, Matuidi che si trova al posto giusto e in qualche modo la butta dentro. Impresa compiuta, sfida riequilibrata.

Il Real non affonda gli attacchi. Crea gioco ma trova il muro della Juve e rischia sulle ripartenze. Nel conto degli spagnoli una traversa e qualche prodezza di Buffon. Ma la Juve c'è. Fino a quando parte il conto alla rovescia del recupero. Tre minuti e nell'ultimo si compie il destino tremendo dei bianconeri in Champions: Ronaldo salta su un pallone e trova l'assist per Lucas Vasquez davanti a Buffon, arriva da dietro Benatia che nel tentativo di mettere la gamba davanti all'avversario commette fallo. Almeno secondo l'arbitro: è rigore. Buffon perde la testa e si fa espellere. Entra Szczesny, dal dischetto Ronaldo calcia benissimo. Fine dei sogni.