Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La nostra felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo ogni cadutaConfucio

Internet per tutti: Musk pronto a mettere in orbita 4.425 satelliti

La Space X del visionario imprenditore americano è pronta a lanciare a una costellazione di satelliti per aumentare la disponibilità di banda larga agli Stati Uniti e a tutto il mondo. E pensare che oggi ce ne sono soltanto 24
Space X lancerà in orbita 4425 satelliti per Internet

Washington (Stati Uniti) - Disco verde della Federal Communications Commission (Fcc) americana a Space X, il braccio spaziale del visionario patron della Tesla Elon Musk, per fornire Internet dallo spazio con 4.425 satelliti. "Questo è il primo via libera ad una costellazione di satelliti con licenza Usa per la fornitura di servizi a banda larga utilizzando una nuova generazione di tecnologie per satelliti in orbita bassa", ha dichiarato la Fcc in una nota, segnalando l'esigenza "di aumentare la disponibilità di banda larga e la concorrenza negli Stati Uniti".


Un progetto grandioso

Space X ha chiesto alla Fcc di approvare il lancio dei primi 4.425 satelliti che dovrebbero andare su orbite basse, a circa mille chilometri di altezza, per garantire un segnale più potente e minor tempo di transito. L'impresa, denominata Starlik, è titanica se si pensa che oggi ci sono solo 24 satelliti (più qualche ricambio) nello spazio per il Gps su orbite alte, a circa 20 mila chilometri di altezza. Space X prevede di iniziare con circa 1.600 satelliti dedicati alla copertura degli Stati Uniti.


  Internet per tutto il pianeta

L'obiettivo di Musk, per fornire la banda larga a tutto il pianeta, è arrivare a 12 mila satelliti nello spazio, coprendo tutta la superficie terrestre. I primi due prototipi sono stati lanciati, come test, lo scorso 22 febbraio, in testa ad un razzo Falcon 9 della Space X, da Vandenberg, in California. "Se avrà successo, la costellazione Starlink, servirà i meno serviti", aveva twittato Musk. "Sebbene vi sia ancora molto da fare per questo complesso progetto il via libera della Fcc rappresenta un passo importante verso la costruzione da parte di Space X di un network di satelliti di nuova generazione in grado di collegare il mondo con banda larga affidabile ed accessibile, soprattutto connettendo coloro che ancora non sono connessi", ha rimarcato il presidente di Space X, Gwynne Shotwell.