Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La nostra felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo ogni cadutaConfucio

Zeno Technology: giovani italiani inventano la camicia che non si sporca

Bianca, di cotone, morbida e fresca, non si macchia e non si stira: è la camicia inventata da due giovani designer che vogliono rivoluzionare la sartoria partendo dal piccolo atelier familiare di Roma, vendendo direttamente al consumatore finale
camicia antimacchia

La macchia, quella che colpisce sempre quando non dovrebbe: nel bel mezzo di una cenetta romantica, a un pranzo di lavoro, una pausa caffè.

Un capitolo a parte dovrebbe essere riservato poi al ferro da stiro, nemico-amico di entrambi i sessi.

Ora c’è chi ha pensato di risolvere il problema alla fonte: si chiama Zeno Technology, è una start up tutta italiana ed è pronta a rivoluzionare il mercato del Fashion-Tech.

Loro sono Leone e Daniel, due giovani innovatori romani capaci di trasformare una semplice camicia di puro cotone in una camicia antimacchia e no-stiro, lasciando intatto il senso di freschezza e morbidezza.

A rendere Zeno una camicia unica sul mercato è proprio l’unione tra tradizione e innovazione. Al cotone premium, da sempre utilizzato nella produzione delle camicie migliori, i fondatori di Zeno hanno unito le ultime tecnologie sviluppate nel mondo tessile, con un occhio di riguardo all'ambiente: meno lavaggi significa meno emissioni di CO2​ e minor utilizzo di lavatrici e asciugartici, con conseguente ridotto consumo d’acqua.

"Per anni abbiamo lavorato nel settore tessile - spiegano Leone e Daniel​ - vendendo milioni di camicie nel mondo, sempre facendo affidamento sulla filiera tradizionale. E proprio parlando con i nostri clienti, siamo riusciti a capire i problemi comuni di chi indossa una camicia tutti i giorni: il tempo perso a stirare, i difficili trattamenti per eliminare le macchie, gli aloni di sudore. È da qui che nasce Zeno, la camicia antimacchia e no-stiro, 100% cotone".

Da qualche giorno la start-up ha lanciato una campagna Kickstarter per raccogliere finanziamenti.

"La scelta nasce dal desiderio di offrire alle persone un prodotto di alta qualità​ ma ad un costo contenuto - concludono - Per farlo l’unico modo era tagliare la filiera tradizionale. Vendiamo direttamente al consumatore. Nessun distributore, grossista o negozio al dettaglio".