Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è come un’eco: se non ti piace quello che ti rimanda, devi cambiare il messaggio che inviiJames Joyce

Crociere: dieci motivi per scegliere il fiume

di Redazione Turismo
Dieci buoni motivi per scegliere una crociera fluviale: i vantaggi rispetto a quelle marittime, tra cui l'impossibilità di annoiarsi
Crociera fluviale a Mosca

 

 Varietà di percorsi - Le proposte di crociere fluviali si concentrano principalmente in Europa. I grandi fiumi come la Senna, il Danubio, il Reno e il Volga sono i protagonisti, ma ci sono meravigliosi itinerari anche per scoprire il Douro, il Guadiana, il Guadalquivir, il Rodano, la Saona, la Garonna, l'Elba, la Loira, l'Oder, il Po, o lungo alcuni dei canali francesi a bordo di imbarcazioni più piccole. Altre proposte più originali, per chi ama spingersi in terre lontane, sono le crociere sui fiumi di altri continenti, come il Mekong in Vietnam o lo Zambesi, il Chobe e il Lago Kariba in Zimbabwe, e lo Yangtze in Cina. Poiché i battelli fluviali hanno un pescaggio basso, sono anche adatti per la navigazione lungo le coste. Ideali, quindi, per visitare ad esempio le isole e le coste di Croazia e Montenegro o la Costiera Amalfitana, navigando da Napoli e arrivando fino alla Sicilia.

Senza pensieri, tutto a portata di mano -  Una crociera fluviale è il modo più comodo e spensierato per esplorare altri paesi e conoscere altre culture. Ci si può trovare a pochi metri dai più bei monumenti e cattedrali d’Europa o al centro vero e proprio di una grande città, un'esperienza davvero indimenticabile. È un po’ come avere un hotel itinerante e a bordo ci sono tutti i servizi. È questa la vera vacanza che permette di godersi il paesaggio, chiacchierando e rilassandosi senza doversi preoccupare degli spostamenti. 

Partenze comode -  La maggior parte delle crociere fluviali partono dalle principali città europee: Parigi, Porto, Amsterdam, Mosca, Budapest, Strasburgo. Tutte hanno buoni collegamenti aerei con le città italiane, in molti casi con voli low cost, quindi sono facili da raggiungere e a tariffe convenienti e, se si desidera, si può prolungare il viaggio per visitarle comodamente prima o dopo la crociera.

Crociera fluviale

Niente folla -  Le navi che solcano i grandi fiumi trasportano solo circa 200 passeggeri, mentre alcune delle grandi navi marittime ne trasportano più di 4.000 e quasi altrettanti membri dell'equipaggio. C'è un'atmosfera più familiare, quindi, che permette una migliore comunicazione e coesistenza con il resto dei passeggeri. Durante le crociere fluviali è facile conoscersi, scambiarsi esperienze di viaggio e partecipare alle attività a bordo. Anche se, ovviamente, ognuno sceglie di spendere il suo tempo con quello che preferisce: leggere, prendere parte a giochi e tornei, fare ginnastica di gruppo o semplicemente rilassarsi e godersi il panorama

Addio mal di mare - Le navi da crociera fluviale sono poco profonde e molto stabili, perché nei fiumi, non importa quanto grandi, le acque non sono mai molto agitate. Ecco perché è così raro soffrire il mal di mare, come capita spesso, invece, nelle crociere oceaniche.

Un viaggio piacevole e mai noioso -  Il mare è meraviglioso, rilassante, incanta... Ma può essere a volte monotono. Le compagnie di solito programmano innumerevoli attività a bordo per intrattenere gli ospiti e non farli annoiare. I tour fluviali, invece, sono sempre piacevoli. Si possono scoprire piccoli borghi sulle rive, vigneti, castelli, monasteri e abbazie e tutto è a pochi metri e delizia la vista. 

Cabine esterne -  I battelli fluviali sono larghi poco più di dodici metri (per poco più di 100 metri di lunghezza), il che significa che ci sono solo cabine esterne con grandi finestre nella maggior parte dei casi, separate da un corridoio al centro. Non ci sono terrazze, come si possono trovare in alcune cabine di navi marittime, dove però ci sono anche molte cabine interne; ma ognuna, è finemente arredata e dotata di tutto il necessario per un viaggio comodo e confortevole, con ovviamente bagno privato, docce e aria condizionata. 

Pasti serviti al tavolo -  Nelle crociere fluviali pranzi e cene sono sempre serviti al tavolo da camerieri, a eccezione delle colazioni che, per rispondere meglio alle esigenze orarie e di appetito di tutti, sono a buffet. L’offerta non sarà così variegata come sulle altre navi, ma la qualità è assicurata e spesso migliore. In alcuni casi, vino, birra, bibite e caffè sono inclusi. E in molte crociere ci sono pacchetti che includono le bevande durante tutto il giorno, non solo a pranzo e a cena, senza dover pagare extra.

Scali facili e veloci nelle città -  La maggior parte delle soste che si fanno durante una crociera fluviale sono nel centro delle città che si attraversano o in luoghi particolari che si incontrano lungo il percorso, come abbazie, fortezze, castelli, città più piccole. Inoltre, le operazioni d’imbarco e sbarco sono molto veloci e senza code per il controllo documenti o per prendere pullman. Ecco perché, in molti casi, non è necessario prenotare prima le escursioni, basta scendere e girare a piedi o magari in bicicletta, a differenza di molte crociere in mare, dove spesso il porto è lontano dalla città e ci possono volere ore tra andata e ritorno per raggiungere il centro. 

Tante offerte personalizzate  -  Le opzioni sulla scelta della nave che meglio si adatta ai gusti e ai budget personali sono moltissime. Crocierissime segnala inoltre che ci sono diverse compagnie che effettuano partenze esclusive per gli italiani e la maggior parte di loro offre anche servizi in lingua italiana con un minimo di 40 passeggeri

Vuoi saperne di più? www.crocierissime.it 
 

​​​​​