Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La nostra felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo ogni cadutaConfucio

10 milioni di italiani in vacanza, sempre più informati

di Redazione Turismo
Il ponte di Pasqua vede un netto prevalere delle visite alle città d’arte; la Toscana innanzitutto, ma anche Lazio ed Emilia Romagna. All’estero il connazionale preferisce la Francia e l’Inghilterra
Italiani in vacanza
10 milioni in vacanza

Due italiani su dieci, poco più di 10 milioni, si concederanno una vacanza, tra Pasqua e il ponte del 25 aprile con almeno un pernottamento nel mese. Il dato e' sostanzialmente in linea con lo scorso anno e sconta, oltre alle incertezze del meteo, una Pasqua particolarmente bassa. Il buon livello delle prenotazioni nelle principali mete turistiche e' dunque, in questa fase, dovuto molto agli stranieri, in particolare di provenienza centro e nord europea.

In base all'indice di fiducia del viaggiatore italiano, che Istituto Piepoli realizza ogni mese per Confturismo-Confcommercio, il 49% degli intervistati che faranno ad aprile una vacanza resteranno 2 o 3 giorni a destinazione, mentre il restante 51% si concedera' 3 notti o piu' nella meta prescelta.

Il dato include, ovviamente, anche la permanenza presso amici e in seconde case di proprieta', queste ultime soprattutto al mare, in montagna, campagna e lago, che rappresentano rispettivamente il 29%, 19%, 10% e 6% nella classifica delle tipologie di destinazione.

 Il turista italiano è ben lontano dagli iconici Totò e Peppino – vedi foto – ma è sempre più informato e acculturato, grazie anche al fai da te informativo consentito dal web: in vetta alla classifica dei luoghi prescelti svettano le citta' e localita' d'arte, con il 57% delle preferenze: il 55% degli intervistati infatti dichiara che visitera' musei, monumenti e mostre.

Lo shopping e l'acquisto di regali sara' la motivazione principale per il 31%; il 20% si dedichera' al piu' assoluto relax al mare e a compiere una vera e propria esperienza eno-gastronomica. Aprile e' anche il mese giusto per puntare sulla "remise en forme": l'11% degli intervistati approfitteranno, infatti, per fare trattamenti salute e cure termali.

 In questo panorama stravincono, come prevedibile, le mete nazionali, con l'80% delle preferenze: Toscana in primis e, subito a seguire, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Veneto e Puglia. Fra gli intervistati che dichiarano di scegliere mete estere, Francia, Inghilterra e Spagna sono le piu' gettonate, con le loro citta' d'arte e, soprattutto per la prima, le produzioni gastronomiche locali. Bene anche Marocco e Kenya fra le mete fuori continente.

Redazione Turismo