Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non gettare sugli altri la tua responsabilità; è questo che ti mantiene infelice. Assumiti la piena responsabilità. Ricorda sempre: io sono responsabile della mia vita. Nessun altro è responsabile; pertanto, se sono infelice, devo scrutare nella mia consapevolezza: qualcosa in me non va, ecco perché creo infelicità tutt’intorno a me – OshoOsho

No alle trivellazioni con l’air-gun

di Alessandro Ragazzo
Centinaia di persone hanno manifestato domenica 8 aprile lungo le coste della Riviera Adriatica
No alle trivellazioni con l’air-gun

La Riviera Adriatica dice no alle trivellazioni in mare. La salvaguardia dell’ecosistema, infatti, è il primo obiettivo dei manifestanti, che domenica 8 aprile si sono accasciati a terra urlando “boom”, per far dimostrare quali danni si possono creare con la tecnica dell’air-gun, considerata troppo invasiva. Si tratta di un mezzo che genera onde compressionali emettendo bolle di aria compressa nell'acqua.

Alla giornata, che ha interessato il Veneto, l’Emilia Romagna, le Marche, l’Abruzzo, il Molise e la Puglia, hanno partecipato diverse associazioni ambientaliste ed è stata promossa per sensibilizzare il neonato Parlamento sul problema, visto che il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso di Abruzzo e Puglia contro l’uso di tecniche invasive per la ricerca di idrocarburi. I giudici avevano rigettato il ricorso contro il decreto di Valutazione d’impatto ambientale (Via) su due permessi di ricerca di gas e petrolio rilasciati dalla compagnia inglese Spectrum Geo.