Prima Pagina>Ambiente>Anomala ondata di maltempo al sud, danneggia le coltivazioni invernali
Ambiente Meteo

Anomala ondata di maltempo al sud, danneggia le coltivazioni invernali

L‘anomala ondata di maltempo accompagnata da gelo e neve mette a rischio i raccolti di verdure e ortaggi del Mezzogiorno. A lanciare l’allarme e’ la Coldiretti secondo cui “le temperature sotto lo zero danneggiano le coltivazioni invernali come carciofi, finocchi, sedano, prezzemolo, cavoli, verze, cicorie e broccoli”, ma lo sbalzo termico improvviso “ha inevitabilmente un impatto anche sull’aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni in serra”. 

Il conto per l’agricoltura “potrebbe salire in misura esponenziale perche’ con le temperature di molti gradi al di sotto dello zero per piu’ giorni rischiano di essere compromesse anche le piante, dagli agrumi agli ulivi”.

winenews

Per evitare l’isolamento delle aziende e delle stalle sono in azione anche i trattori degli agricoltori della Coldiretti attrezzati come spalaneve per pulire le strade e come spandiconcime per la distribuzione del sale contro il pericolo del gelo: i mezzi agricoli sono al lavoro per consentire la circolazione anche nelle aree piu’ interne e difficili e garantire le consegne di prodotti deperibili salvati dal gelo con la riapertura del mercati. 

 

Le anomalie climatiche, con il ripetersi di eventi estremi – conclude la Coldiretti – sono costate all’agricoltura italiana oltre 1,5 miliardi di euro lo scorso anno, il piu’ caldo dal 1800 ad oggi con piu’ 1.58 gradi sopra la media del periodo di riferimento (1971-2000), secondo Isac Cnr: raddoppiate anche le bufere di neve e ghiaccio, salite da 10 a 22 sulla base della banca dati degli eventi meteo estremi in Europa.

(AGI)