Prima Pagina>Ambiente>Guerra alla plastica! L’ha dichiarata il Regno Unito. E l’Italia quando lo farà?
Ambiente

Guerra alla plastica! L’ha dichiarata il Regno Unito. E l’Italia quando lo farà?

Un’isola di rifiuti nell’oceano. Un cavalluccio marino con un cotton fioc. Sono foto che hanno indignato il mondo.
Ora la Gran Bretagna dice basta all’usa e getta. Nel 2019 lancerà una campagna ecologica con i 53 Paesi del Commonwealth

Guerra ai rifiuti di plastica usa e getta. E tanto per cominciare, semaforo verde al loro riciclo in tutti i campi, anche i più sorprendenti. Noi di CorriereQuotidiano.it abbiamo già documentato la sensibilità mostrata dagli inglesi sul tema, come in questo articolo pubblicato pochi giorni fa: Londra rifà le strade con la plastica riciclata.

Ora il Regno Unito compie un altro passo avanti. Durante la riunione dei Paesi del Commonweatlh (quasi tutti ex colonie come India, Australia eccetera) in corso in questi giorni a Londra, il governo di Theresa May ha deciso di bandire, dal 2019, tutti i prodotti di plastica “usa e getta” come le cannucce per le bibite, i bastoncini per mescolare i cocktail, i cotton fioc e tanti altri.

Cannucce e cotton fioc vengono considerati tra i prodotti più dannosi e meno riciclati. Sono abbastanza piccoli da essere mangiabili da volatili e animali marini. Se il Parlamento britannico approverà – come è probabile – l’iniziativa, essa verrà proposta anche a tutti gli altri 53 Paesi del Commonwealth, con un impatto ambientale positivo di dimensioni planetarie.

Non sono estranee a queste decisione le foto che nel 2017 hanno documentato l’invasività dei rifiuti di plastica. Basta pensare a quella del cavalluccio marino che tiene un cotton fioc, scattata da Justin Hofman nel mare dell’Indonesia e ripresa poi dalla emittente televisiva BBC; Hofman per questa immagine è arrivato fra i finalisti al contest Natural History Mueseum’s Wildlife Photographer of the Year. Oppure pensiamo alla immagine della immensa isola di rifiuti di plastica nel Mar dei Caraibi, scattata dalla fotografa Caroline Power (vedi sotto). Fotografie che hanno indignato e fatto riflettere in tutto il mondo.

Resta da capire cosa faranno l’Italia e l’Unione Europea in questo specifico campo.
 

l'isola di rifiuti di plastica al largo dei Caraibi. Foto di Caroline Power

 

Rispondi