Prima Pagina>Ambiente>Il mistero della foresta pietrificata
Ambiente

Il mistero della foresta pietrificata

A custodire questo prezioso segreto, fra i cinque e i sette metri di profondità, è una baia pugliese, proprio a forma di uovo, che si trova davanti all’antico porto greco-romano e alla torre di guardia Saracena a Torre Ovo

La misteriosa foresta pietrificata, un’incredibile spettacolo disponibile agli occhi di chi si immerge a qualche metro dalla costa di Torre Ovo, località balneare a poca distanza da Campomarino di Maruggio, sulla strada che collega Taranto e Porto Cesareo.

Diversi anni fa, un gruppo di ambientalisti ha osservato uno strano fenomeno: sul fondo del mare pareva ci fosse una foresta pietrificata, o almeno questa era l’impressione. Tronchi spuntavano dal fondo con intorno rami spezzati hanno fatto pensare a una foresta fossile, sommersa dalle acque nel corso del tempo.

Sono stati effettuati dei prelievi, coinvolti studiosi dell’università di Bari e dell’università di Palermo, che hanno stabilito come si trattasse invece di un fenomeno ben più affascinante. La teoria scientifica sostiene che l’origine sia dovuta all’attività millenaria di microrganismi scavatori del sedimento argilloso/sabbioso presente. Si tratterebbe, infatti, di tane costruite da conchiglie bivalvi, gasteropodi, oppure dai policheti, cioè da vermi con corpo allungato e cilindrico, che due milioni di anni fa circa, erano gli abitanti del fondale. Questi animali avrebbero scavato nel fondo le loro tane e nello scendere, hanno compresso l’argilla in cui si trovavano. Probabilmente, anche il collante da loro stessi prodotto ha dato solidità a queste pareti nella parte interna. Un lavoro che è durato milioni di anni, poi la forza del mare e le correnti hanno asportato tutto ciò che stava intorno a queste tane mettendo a nudo un incredibile spettacolo sommerso. Un sito suggestivo, unico in Europa, che occupa circa ottocento metri quadrati di fondale, che si può ammirare tranquillamente anche con maschera e boccaglio.
I

Rispondi