Prima Pagina>Ambiente>In Sicilia e Calabria fra riserve naturali dove la natura convive con archeologia e storia
Ambiente Turismo

In Sicilia e Calabria fra riserve naturali dove la natura convive con archeologia e storia

 

L’Italia è ricca di Riserve Naturali: aree protette di grande interesse dal punto di vista botanico, faunistico o archeologico. Alcune interessano tratti di costa e aree subacquee, altre sono boschive, sull’area di un vulcano o di una catena montuosa. È interessante scoprirle soggiornando in piccoli boutique hotel o masserie che valorizzano l’integrazione con il territorio.

La celebre guida Condé Nast Johansens consiglia delle “chicche” fra Calabria e Sicilia, due regioni in cui la natura e la storia sono protagoniste e al tempo stesso intrecciate.

  1. L’area marina protetta più grande d’Italia, a Capo Rizzuto – Praia Art Resort, sulla spiaggia
  2. Il vulcano più esteso del mondo: l’Etna – Monaci delle Terre ner, sulle sue pendici
  3. Il Parco naturale delle Madonie, il più importante della Sicilia – Masseria Susafa, in un contesto rurale
  4. Un’Oasi faunistica a Vendicari, sul mare premiato con 4 vele blu di Legambeinte, a due passi da Noto – il casale eco-biosostenibile Masseria della Volpe 

Area Marina Protetta di Capo Rizzuto (KR)
L’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto è l’area naturale più grande d’Italia e fra le più estese d’Europa, un angolo di Mediterraneo da custodire e preservare di quasi 13.500 ettari di mare lungo la fascia costiera sullo Ionio che guarda alla Grecia. Mare cristallino, fondali variegati paradiso per i subacquei per fauna, flora e storia. L’Area Marina Protetta, infatti, è anche un vero e proprio Museo Archeologico Subacqueo, custode da secoli delle preziose testimonianze dei popoli che vi hanno vissuto. Il paesaggio dialoga con diversi monumenti storici importanti: dalle torri di avvistamento del XV secolo al Borgo Marinaro di Le Castella con il suo Castello Aragonese, uno dei più affascinanti d’Italia per la particolare ubicazione: su un isolotto legato alla costa solo da una sottile lingua di terra. Il castello è della seconda metà del XIII secolo ma sorge su una precedente fortificazione greca del IV secolo a.C, di cui rimane visibile il cosiddetto “muro greco”.

Praia Art Resort
Loc. Praialonga, Isola Capo Rizzuto (KR) – Tel. 0962.1902890
www.condenastjohansens.com/praiaartresort
Resort 5 stelle al centro della costa ionica calabrese situato sulla spiaggia. Le camere sono una diversa
dall’altra, plasmate dall’estro artistico dei maestri artigiani del Marchesato Crotonese, con patio privato
o terrazza vista mare. Il Pietramare Natural Food è il ristorante dell’albergo, un ambiente raffinato con pochi tavoli che propone percorsi culinari autentici con vista sul mare. A bordo piscina si trova invece il Pietramare Food Café per aperitivi, barbecue e drink dopo cena.
La spiaggia è a 20 metri dalla struttura, di sabbia chiara fine. È attrezzata per gli ospiti con lettini e ombrelloni e dispone anche di un’amaca di corda sospesa sull’acqua, a riva, che è diventato uno dei simboli
del resort. Una delle particolarità è che la pineta con sulla spiaggia è che qui, oltre che al bar a bordo piscina,
viene servito l’afternoon tea alle 17.00.

Parco dell’Etna
Con i suoi 59.000 ettari, il Parco dell’Etna ha il compito di proteggere un ambiente naturale unico e lo
straordinario paesaggio che circonda il vulcano attivo più alto d’Europa. L’Etna si trova al centro
dell’ecosistema del Parco, alto circa 3350 m. e con una superficie di circa 1260 chilometri quadrati. Boschi,
sentieri e panorami sono attrattive che cambiano ad ogni stagione; particolarmente suggestivo è ammirare il
mare e la costa da uno dei punti panoramici. Si può visitare il Parco scegliendo fra molteplici combinazioni
di tour: trekking, jeep, quad, mountain bike, funivia, ammirando i crateri e le colate laviche del
vulcano, i paesaggi lunari, grotte, e le Gole dell’Alcantara, un canyon di origine vulcanica sviluppatosi
migliaia di anni fa a seguito di colate laviche provenienti dal versante nord del vulcano
Il territorio include Zafferana Etnea, dove si trova l’affascinante boutique Hotel Monaci delle Terre Nere.

Monaci delle Terre Nere
Via Monaci, Zafferana Etnea (CT) – Tel. 095/7083638
www.condenastjohansens.com/monaci
Monaci Delle Terre Nere è un boutique hotel immerso in una tenuta siciliana alle pendici del Monte
Etna, il vulcano attivo più grande d’Europa. Il Relais si compone di 19 camere ognuna diversa dall’altra dislocate tra l’edificio principale, una dimora nobiliare del XVIII secolo, e le Suite diffuse, circondate dalla tenuta biologica in cui è possibile apprezzare il silenzio e la vera anima della tenuta.
Ha il fascino di un hotel di design, in cui le caratteristiche originali dell’edificio si fondono all’arte contemporanea. L’identità di Monaci delle Terre Nere si riflette nella sua tenuta biologica: tra 16 ettari di vigneti un
tempo coltivati dai monaci, uliveti, agrumeti e l’orto, con frutti ed ortaggi che sono alla base della cucina genuina e di qualità del suo ristorante. La piscina a sfioro, tra gli alberi di agrumi, guarda in basso verso
il Mediterraneo che brilla in lontananza. Si organizzano wine tasting.

Parco Naturale delle Madonie
Il Parco delle Madonie è il più importante della Sicilia. Con i suoi 40.000 ettari rappresenta uno dei più
celebri ecosistemi montani del bacino del mediterraneo (vi sopravvivono gli unici esemplari di Abies nebrodensis, un tipo di abete quasi estinto) ed offre uno spaccato di Sicilia autentica, una dimensione naturalistica e rurale oramai rara. Il paesaggio è montano, include anche una piccola stazione sciistica, e vi si possono fare trekking, bird watching, passeggiate a cavallo o in mountain bike, ma si incontrano anche paesi medievali interessanti da visitare dal punto di vista architettonico, come Polizzi Generosa, ricca di chiese e monumenti, dove si trova la Masseria Susafa.

Masseria Susafa
Contrada Susafa, Polizzi Generosa (PA) – Tel: 338/9608713
www.condenastjohansens.com/masseria susafa Masseria Susafa è una costruzione agricola del 1870, testimonianza di una Sicilia ancora autentica, dove seguire i ritmi della campagna. Grazie alla sua posizione centrale nel territorio siciliano, la Masseria Susafa è un’ottima scelta strategica per chi volesse visitare molte località di interesse storico-culturale, tutte
raggiungibili in un ora circa di automobile: Palermo, Cefalù, i Templi ad Agrigento, i mosaici di Piazza Armerina, i più vicini paesi delle Madonie e la bellissima Sperlinga. Se si vuole trascorrere una giornata nella masseria, il modo migliore per viverla è dedicarsi a cose semplici di un tempo: assistere al mattino alla mungitura delle pecore e alla preparazione della ricotta, leggere un libro all’ombra di un pino in compagnia del canto delle cicale, raccogliere erbe e verdure selvatiche, fare una passeggiata seguendo le mandrie che si spostano ogni giorno attraverso i campi, inebriati da profumi intensi di mentuccia selvatica, ginestra, origano o finocchietto selvatico.
Nell’antico palmento, dove veniva prodotto il vino, è stata ricavata la zona Wine Bar e la sala Hi Fi – Home Theatre con schermo da 110 pollici. Nella terrazza, dove un tempo si disponevano le mandorle e la passata di pomodoro ad asciugare al sole, oggi si accede per godere di una vista straordinaria sull’intera campagna circostante.

La Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari
La Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari è un paradiso naturalistico, un angolo incontaminato in provincia di Siracusa, tra Noto e Marzamemi. È particolarmente importante per la presenza di pantani che fungono da luogo di sosta nella migrazione degli uccelli, il birdwatching nelle stagioni giuste dà grande soddisfazione.
La Riserva comprende spiagge incantevoli (Eloro a 2 passi dagli scavi dell’antica città greca, e Calamosche, la più famosa spiaggia della Riserva), attrazioni architettoniche (la Tonnara sul mare e la torre sveva), e archeologiche (Cittadella, villaggio bizantino sorto nel VI secolo d.C. utilizzato al tempo dei Fenici e dei Greci come zona di scambi commerciali, una Necropoli bizantina e la Trigona: cuba bizantina a pianta quadra, con tre absidi).

Masseria della Volpe
Contrada Casale sn, Noto (SR) – Tel. 0931/856055
www.condenastjohansens.com/masseriadellavolpe
Il Relais “Masseria della Volpe”, si trova a 15/20 minuti da Noto, riconosciuta patrimonio dell’umanità
dall’UNESCO e meta di un turismo d’elite. Masseria della Volpe è un casale eco-bio-sostenibile che produce energia 100% rinnovabile, è costruita con materiali a km 0 e utilizza nel suo ristorante olio d’oliva e agrumi autoprodotti, nonché prodotti biologici per realizzare ricette antiche. Tutte le camere sono molto luminose e sono state realizzate con materiali e mobili pregiati, con piastrelle fatte a mano della tradizione siciliana e con pietre locali che esaltano il recupero dei materiali.