Prima Pagina>Ambiente>Solo “manutenzione ordinaria” o poco più, secondo il Genio civile, per quei lavori di taglio della vegetazione sulle sponde del Merse e dell’Arbia.
Ambiente Toscana

Solo “manutenzione ordinaria” o poco più, secondo il Genio civile, per quei lavori di taglio della vegetazione sulle sponde del Merse e dell’Arbia.

E’ pervenuta la risposta da parte del Regione Toscana – Direzione Difesa del suolo e Protezione civile – Genio civile di Siena (nota prot. n. 3904 del 12 marzo 2019) all’ istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti  inoltrata dall’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, su preoccupatissime segnalazioni di residenti, riguardo la radicale pulizia con drastici tagli della vegetazione sulle sponde del Fiume Merse del Torrente Arbia.

Sono stati coinvolti il Ministero per i beni e attività culturali, la Regione Toscana, la Soprintendenza senese per archeologia, belle arti e paesaggio, laProvincia di Siena, il Consorzio di bonifica 6 della Toscana Sud, i Comuni di Siena e Sovicille, i Carabinieri Forestale di Siena. Informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena

Si tratta di “n°8 interventi puntuali di manutenzione ordinaria, consistenti nel taglio della vegetazione arborea e riprofilatura delle sponde e dell’alveo delfiume Merse in loc Palazzo a Merse comune di Sovicille e loc. Macereto in comune di Murlo. Tali lavori, terminati in data 23/02/2018, rientrano nelle competenze del Consorzio ed inseriti nel piano delle attività anno 2018 previsto ai sensi degli artt. 25 e 26 della L.R. 79/2012”.

Nulla è detto sul preventivo ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica, ma, pur non indicandone gli estremi, “trattandosi d’interventi siti in ZSC sono stati autorizzati, dalla Regione Toscana Dir. Gen. Ambiente ed Energia Settore Tutela della Natura e del Mare, a seguito di procedimento di valutazione d’incidenza ambientale”.

Più complessi gli interventi “sul Torrente Arbia in Comune di Siena, l’Amministrazione Provinciale ha realizzato lavori di ripristino della sezione idraulica, in loc. Taverne d’Arbia, terminati nel 2018.

Nell’area di detti lavori, più specificamente nella golena e sulla sommità degli argini, il comune di Siena  ha realizzato un progetto di ‘Riqualificazione urbana dell’abitato periferico di Taverne d’Arbia.

Realizzazione di un percorso ciclo-pedonale, per la connessione in sicurezza con l’abitato di Arbia e la  stazione ferroviaria, e dei percorsi di collegamento con gli edifici scolastici, con gli impianti sportivi e con i servizi di interesse pubblico’ (autorizzazione ai sensi del R.D 520/1904 in data 27/08/2018).

A completamento dei suddetti lavori realizzati dall’ Amministrazione Provinciale sul Torrente Arbia, il Consorzio di Bonifica Toscana Sud ha effettuato un intervento di manutenzione ordinaria”.

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus auspica una rapida definitiva verifica della legittimità delle operazioni lungo le sponde dei corsi d’acqua del Senese, ma, soprattutto, una profonda presa di coscienza dell’importanza fondamentale del mantenimento della vegetazione riparia per la salvaguardia idrogeologica e la prevenzione dei dissesti del territorio.