Prima Pagina>Ambiente>Svizzera, centomila cartoline sul ghiacciaio per dire “Stop al riscaldamento globale”
Ambiente

Svizzera, centomila cartoline sul ghiacciaio per dire “Stop al riscaldamento globale”

La ritirata dei ghiacciai in centomila cartoline. Il ghiacciaio dell’Aletsch in Svizzera arretra di 50 metri ogni anno. Con le cartoline poste in evidenza gli attivisti intendono sensibilizzare le istituzioni su un problema che interessa il pianeta

Migliaia di cartoline plastificate con la scritta “Stop global warming”. Sono state posizionate sul ghiacciaio Aletsch in Svizzera, non distante dal passo Jungfraujoch, sulle Alpi svizzere. E’ un appello degli attivisti, che come in molte altre parti del mondo, chiedono che si intraprendano azioni efficaci per fermare il riscaldamento terrestre. Come riporta “Corriere 7” a sostenere questa forma di protesta c’è l’Agenzia elvetica per lo sviluppo che intende stabilire tra l’altro il record della cartolina più lunga al mondo: una volta completata, la scritta sarà composta da centomila postcard di misura standard, dieci centimetri per quindici. Il riscaldamento globale di danni ne ha fatti, eccome: basti pensare sul Kilimangiaro la montagna più alta dell’Africa (5.895 metri) in 26 anni le nevi che lo ricoprivano si sono sciolte dell’82 per cento. In Svizzera ed in Italia una protesta simile si può ancora fare. Auguriamoci la sensibilità da parte di tutti. 

 

Rispondi