Prima Pagina>Ambiente>TRENO VERDE 2020 CHANGE CLIMATE CHANGE: IL RICICLO DEGLI IMBALLAGGI IN ACCIAIO ESEMPIO PERFETTO DI ECONOMIA CIRCOLARE
Ambiente

TRENO VERDE 2020 CHANGE CLIMATE CHANGE: IL RICICLO DEGLI IMBALLAGGI IN ACCIAIO ESEMPIO PERFETTO DI ECONOMIA CIRCOLARE

RICREA tra i protagonisti della campagna itinerante di Legambiente con una mostra allestita a bordo del treno per sensibilizzare i cittadini sulla raccolta differenziata.

La crisi climatica e più in generale la difesa del pianeta è un tema di grande attualità e cresce l’interesse dei cittadini sulle buone pratiche da adottare per la sua salvaguardia, come una corretta raccolta differenziata e un conseguente risparmio di CO2. Gli imballaggi in acciaio come barattoli, scatole, scatolette, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure sono oggetti di uso quotidiano che se correttamente raccolti vengono avviati al riciclo per rinascere sotto forma di nuovi manufatti come chiodi, bulloni o arredi urbani.

Advertisements

Anche quest’anno, RICREA, il Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli imballaggi in Acciaio, sarà tra i protagonisti di Treno Verde, la campagna itinerante di Legambiente realizzata in collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, che da trentadue anni attraversa il Paese. All’interno di uno dei vagoni, RICREA spiegherà l’importanza di differenziare correttamente gli imballaggi in acciaio, sostenibili e “amici dell’ambiente” in quanto si riciclano al 100% e all’infinito, con una mostra che ne racconta il ciclo virtuoso. I ragazzi delle scuole e i visitatori potranno imparare a riconoscere gli imballaggi in acciaio grazie a una calamita da applicare sul pannello allestito nella carrozza, e ricevere maggiori informazioni sulle modalità di raccolta nella propria città tramite un depliant esplicativo da scaricare inquadrando il QR Code presente all’interno del pannello.

Treno Verde 2020 farà tappa in tredici stazioni: Lamezia Terme, Agrigento, Potenza, Bari, Torre Annunziata, Roma Ostiense, Pescara, Ancona, Pisa, Ravenna, Verona Porta Nuova, Milano Porta Garibaldi e Genova Piazza Principe.

“La raccolta e il riciclo degli imballaggi in acciaio è un esempio perfetto di economia circolare – spiega Federico Fusari, Direttore Generale del consorzio RICREA –. Nell’ultimo anno, in Italia è stato avviato a riciclo il 78,6% degli imballaggi in acciaio immessi al consumo, un dato da record, il più alto di sempre per il nostro Paese, che testimonia l’impegno dei comuni, degli operatori e soprattutto dei cittadini impegnati nella raccolta differenziata. Il nostro obiettivo è di migliorare ancora, continuando a sensibilizzare sia gli adulti che i bambini sull’importanza di separare correttamente i contenitori in acciaio, per far in modo che vengano riciclati all’infinito”.

Con le 386.895 tonnellate di acciaio recuperato dagli imballaggi, nel 2018 nella nostra penisola si è ottenuto un risparmio diretto di 735.094 tonnellate di minerali di ferro e di 232.137 tonnellate di carbone, oltre che di 692.553 tonnellate di CO2.

La mostra allestita a bordo treno è visitabile dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.00 per le scuole prenotate e dalle 16.00 alle 18.30 per il pubblico. Mentre la domenica l’orario di apertura per tutti i visitatori è dalle 10.00 alle 13.00.