Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è come un’eco: se non ti piace quello che ti rimanda, devi cambiare il messaggio che inviiJames Joyce

Troppo brutto, maltrattato e abbandonato: il cane diversamente bello ha trovato famiglia

di Redazione Animali
La bellezza è negli occhi di chi guarda: la storia di Beau Tox con un problema al muso e per questo sempre rifiutato, fino all'incontro con chi ha guardato oltre e gli ha dato una famiglia che lo ama oltre la diversità
inadottabile fino all'incontro del cuore

Beaux Tox è un Labrador Retriever e non è proprio che corrisponda ai canoni di bellezza della razza cui appartiene. Più che brutto è diversamente bello. È nato con un problema di deformità al muso, perché è rimasto schiacciato nella pancia della mamma, che doveva contenere altri cinque cuccioli.

Per questo, e per una cultura distorta per cui sembra che solo i belli abbiano diritto alla felicità, è sempre stato rifiutato da possibili famiglie adottive.

Finché non ha incontrato James Hulit. "A causa del suo aspetto, le persone che si prendevano cura temporaneamente di lui non riuscivano a venderlo, così lo offrivano gratuitamente in adozione", ha raccontato Hulit al sito The Dodo.

L'esperienza prima del nuovo padrone è stata a dir poco drammatica per Beaux. L'hanno lasciato fuori dalla porta di casa, da solo, per cinque anni. In qualunque condizione atmosferica. I vicini allora avevano provato a intervenire, ma senza successo: il cane era triste, malato e pieno di parassiti. Ma poi è arrivato Jamie Hulit, determinato a dargli una seconda possibilità. Con l'aiuto del dottor Jay Rydberg, un veterinario, sono riusciti a rimettere in piedi Baeux. Ora ha trovato la sua famiglia e anche un fratello: Riley, un altro Retriever. "Sono perfetti l'uno per l'altro", ha spiegato il padrone, "anche se Riley è più vecchio di 7 anni. Baeux lo aiuta a rimanere giovane".