Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Roma, catturato boa di due metri vicino a parco giochi per bambini

La caccia all'animale era iniziata un mese fa, grazie alle segnalazioni video di alcuni cittadini. Si tratta di un esemplare timido, ma pericoloso, in grado di uccidere anche grandi prede avvolgendole e soffocandole nelle sue spire
Boa Constrictor

Un boa constrictor è stato catturato nell'area verde di Parco Scott, a Roma e trasferito al Centro recupero fauna selvatica del parco dell'Appia Antica. Si tratta di un esemplare pericoloso, lungo più di due metri, la cui caccia era iniziata un mese fa, quando i guardiaparco dell'Appia Antica hanno ricevuto un video che lo immortalava mentre strisciava libero. Il serpente era stato visto lunedì sera lungo il vialetto di terra battuta che separa i giochi dei bambini del parco nel quartiere Ardeatino. Ad accorgersi della strana presenza è stata la madre di una bambina di due anni, cui è seguito un altro cittadino che portava a spasso i suoi due schnauzer nani e che ha impedito al boa di scappare in attesa che arrivassero i guardiaparco. Gli esperti per la tutela degli animali l'hanno fatto strisciare dentro un secchio bianco, davanti agli occhi dei presenti che hanno filmato la scena con il telefonino. Probabilmente il boa è stato abbandonato da un privato, una volta cresciuto troppo, e si è nutrito di topi e piccoli rettili. È un animale timido, ma è dotato di un morso potente e poteva diventare pericoloso se qualcuno per sbaglio lo avesse calpestato o per i cani di piccola taglia. Soprattutto, è famoso per la sua capacità di uccidere anche grandi prede avvolgendole e soffocandole nelle sue spire, da cui il nome constrictor.