Quali comportamenti sono più efficaci per ridurre il nostro impatto ambientale e in particolare il contributo ai cambiamenti climatici? La risposta arriva da un recente studio dell’Università di Leeds pubblicato su Nature che ha esaminato più di 7.000 ricerche condotte in tutto il mondo per calcolare quali comportamenti domestici sono più efficaci per la tutela dell’ambiente e del clima.  

Per ogni comportamento analizzato è stato definito un range di potenziale beneficio in termini di CO2 equivalente risparmiata e la sua mediana. Tra tutti i possibili comportamenti virtuosi i 3 più efficaci sono risultati essere: 

Mangiare più vegetale  

Passando a una dieta esclusivamente vegetale si possono risparmiare in media 0,9 t CO2 eq/pro capite all’anno, con una dieta latto-ovo vegetariana invece il risparmio è pari a 0,5, mentre è di 0,4 con la dieta mediterranea. 

Energia più pulita in casa

Passare a fonti di energia esclusivamente rinnovabili ad esempio installando i pannelli fotovoltaici sul tetto di casa permette di risparmiare in media 1,6 t CO2 eq/pro capite all’anno, se poi si interviene anche sull’isolamento e gli impianti di riscaldamento e raffreddamento della casa il risparmio cresce sensibilmente. 

Rinunciare all’auto e volare meno

Abbandonare l’auto per usare più i mezzi pubblici, la bici o andare a piedi, oltre a ridurre i voli, in particolare quelli a lunga percorrenza, può permettere di ridurre le emissioni di gas serra di 1,7 t CO2 eq/pro capite all’anno. 

Ognuno di noi può mettere in atto uno o più di questi comportamenti, la cosa più importante è quello che facciamo nel quotidiano e se ogni tanto si sgarra non è una tragedia, l’importante è non abbandonare i buoni propositi.  

Non dimenticate che è molto più efficace portare avanti questi principi per 1 anno 5 giorni su 7 che farlo 7 su 7 ma abbandonare dopo un mese. Un altro aspetto fondamentale è quante persone faranno altrettanto. Perché l’effetto di queste azioni sia davvero efficace, devono essere praticate da più persone possibile in tutto il mondo. Partendo dal nostro piccolo e dalla nostra famiglia, meglio scegliere un compromesso che rappresenti comunque un miglioramento per tutti i componenti piuttosto che essere soli.  

Rispondi