Prima Pagina>Animali>Apertura della caccia ed e’ subito bracconaggio
Animali

Apertura della caccia ed e’ subito bracconaggio

Un falco pescatore è stato rinvenuto gravemente ferito da arma da fuoco in provincia di Ancona, al confine con la Riserva Naturale e Oasi WWF di Ripa Bianca di Jesi. E’ stato colpito da una rosa di pallini da caccia che gli hanno procurato la rottura di un’ala e gravi ferite ad un occhio. Il falco era stato avvistato poche ore prima all’interno dell’area protetta dalle guardie volontarie del WWF ed è stato portato al Cras delle Marche dove i veterinari lo hanno sottoposto alle cure del caso.

Le sue condizioni sono gravi ed è in prognosi riservata, non si possono escludere infatti infezioni e altre complicazioni. Le associazioni ambientaliste e animaliste marchigiane sporgeranno denuncia contro ignoti. Si tratta di un rapace che non può essere confuso o scambiato con nessuna specie cacciabile. E’ stato colpito volutamente e pure ai confini con un’area protetta, l’Oasi WWF di Ripa Bianca di Jesi. Da qui la ricompensa offerta dalle associazioni ambientaliste e animaliste delle Marche a chi fornirà indicazione per individuare il responsabile.

Rispondi