Prima Pagina>Animali>Ecco Pistacchio: il cucciolo di Labrador nato di colore verde
Animali

Ecco Pistacchio: il cucciolo di Labrador nato di colore verde

Considerato il colore, non poteva non chiamarsi Pistacchio. Stiamo parlando di un Labrador, parte di una cucciolata da quattro, nato venerdì in un’azienda agricola di Palu ‘e Carru (Oschiri), in provincia di Sassari. Ad accorgersi per primo dell’anomalia è stato Cristian Mallocci, uno dei titolari della struttura. Incredulo, ha subito cercato lumi nel socio Giannangelo Liperi: «Hai mai visto un cane alieno?», gli ha chiesto.

Advertisements
Risposta negativa. I due hanno quindi ipotizzato che la madre avesse partorito sull’erba: «Ma una volta preso il cuccioletto tra le mani – ha raccontato Mallocci a La Nuova Sardegna –, abbiamo capito che era il colore del suo pelo, era davvero verde. Non credevamo ai nostri occhi. Non riuscivamo a capire cosa fosse successo e così abbiamo cercato di documentarci su Internet scoprendo che il raro evento è del tutto naturale».

Advertisements

A fornire al cane la singolare colorazione è stata infatti la biliverdina, un innocuo pigmento biliare che può «contaminare» la placenta ed essere assorbito da uno o più esemplari della cucciolata. Nessun rischio per la salute, dunque: solo una temporanea stranezza estetica. Tempo qualche settimana, e il pelo di Pistacchio diventerà beige come quello dei suoi fratellini.

Quello di Oschiri non è l’unico caso noto. Lo scorso dicembre, per esempio, a Terni era nato il Golden Retriever Hulk. Soli due mesi prima, invece, in Germania un cucciolo con la stessa particolarità era stato chiamato Mojito. Casi analoghi sono stati inoltre registrati in Spagna sia nel 2014 che nel 2017. Si tratta insomma di un fenomeno raro ma non rarissimo. E che non manca mai di affascinare e far sorridere.

15 ottobre 2020 (modifica il 15 ottobre 2020 | 12:08)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte Ansa.it

Rispondi