Prima Pagina>Animali>Gardaland Sea Life, un decennio speso a proteggere i nostri mari
Animali

Gardaland Sea Life, un decennio speso a proteggere i nostri mari

L’aquarium festeggia i suoi primi 10 anni con una caccia al tesoro assieme a Massimiliano Rosolino. Un traguardo importante, con un’unica mission per tutti i 50 Sea Life nel pianeta: la sensibilizzazione e la salvaguardia del mondo marino

Castelnuovo del Garda, Verona – Gardaland Sea Life Aquarium sta per spegnere le sue prime 10 candeline. Il 31 maggio 2008, ben dieci anni fa, l’acquario gardesano – il primo interamente tematizzato in Italia – apriva i battenti pronto ad accogliere grandi e bambini per condurli alla scoperta dell’affascinante mondo sottomarino.

In dieci anni – afferma Aldo Maria Vigevani, CEO Gardaland, presente all’inaugurazione del 2008 –  abbiamo contribuito ad avvicinare oltre 3 milioni di visitatori, di cui più di un milione di bambini, al mondo marino, sensibilizzandoli sull’importanza della salvaguardia degli ambienti marini, mission di cui siamo molto fieri!”.

Proprio in occasione del suo decimo Compleanno, giovedì 31 maggio, Gardaland Sea Life Aquarium ha organizzato una spettacolare caccia al tesoro all’insegna dell’edutainment.

Quattro squadre, composte ciascuna da cinque bambini tra i 6 e gli 11 anni, si cimenteranno in una serie di avvincenti prove, ognuna delle quali verrà svolta in un’area specifica dell’Acquario. Al termine del gioco tutte le squadre si ritroveranno nell’area esterna per una prova finale che decreterà il team vincente, il quale si aggiudicherà un esclusivo faccia a faccia con Leo, Honey e Davy Jones, i leoni marini dell’Acquario.

Per tutti – partecipanti e visitatori presenti – la festa continuerà con il taglio di una speciale torta di compleanno, un’occasione unica per augurare tutti insieme buon compleanno a Gardaland Sea Life Aquarium.

I festeggiamenti continueranno per tutta la settimana: venerdì 8 giugno, in occasione della Giornata mondiale degli oceani, Massimiliano Rosolino visiterà l’Acquario con le figlie Sofia e Vittoria in veste di padre paladino dell’ambiente.

L’ex nuotatore – campione olimpico a Sydney nel 2000 e mondiale a Fukuoka nel 2001 – è oggi un padre molto presente e premuroso nei confronti delle sue due figlie: “Nuotare è stata e sarà sempre la mia vita – racconta – e mi piacerebbe che anche le mie figlie provassero l’emozione di gareggiare alle Olimpiadi. Per il momento però l’acqua resta un gioco. Sicuramente, però, spaventa pensare che i nostri mari si stiano riempiendo di plastica e rifiuti e che le stesse creature marine spesso soffrano per questo. Ogni padre dovrebbe essere sensibilizzato e impegnarsi alla salvaguardia dell’ambiente, è una tematica che riguarda tutti da vicino ed è nostro compito lasciare ai nostri figli un posto migliore dove vivere. Anche per questi motivi sono veramente felice di poter visitare Gardaland Sea Life Aquarium con le mie bambine”.

Rispondi