Prima Pagina>Animali>Ghiro cade dall’albero per il troppo peso: salvato da un passante
Animali

Ghiro cade dall’albero per il troppo peso: salvato da un passante

Non è un mistero che esagerare con il cibo favorisca la classica pennichella post-prandiale. Ne sa qualcosa un ghiro soccorso venerdì da un passante a Bologna, in via del Triumvirato. Il roditore è infatti caduto da un albero su cui stava dormendo proprio a causa del suo peso eccessivo, accumulato in questi mesi in preparazione del lungo letargo invernale.

Advertisements
Advertisements
class="chapter clearfix">

Metterlo in salvo non è stato un problema, in quanto l’animale ha continuato a sonnecchiare beatamente anche dopo l’impatto a terra. Il cittadino che l’ha rinvenuto non ha dunque esitato a raccoglierlo e a consegnarlo ai carabinieri della Stazione di Borgo Panigale. Poi i militari della forestale e gli agenti della polizia provinciale lo hanno affidato al centro di recupero fauna selvatica Otus della Lipu, in zona Corticella, dove oggi si trova.

Ironicamente, il ghiro sembra tra le braccia di Morfeo anche nella fotografia che gli hanno scattato gli agenti: nonostante il tonfo, di svegliarsi non voleva proprio saperne. D’altronde non è un caso se la sua specie è comunemente considerata la più «dormigliona» del regno animale. Il letargo dei ghiri dura infatti sei mesi: da ottobre ad aprile. Poi, in primavera, inizia il periodo riproduttivo. Occhio però a dove ci si appisola.

21 novembre 2020 (modifica il 21 novembre 2020 | 18:07)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte Ansa.it