Prima Pagina>Animali>La Blue panda del WWF fa rotta verso la Grecia
Animali

La Blue panda del WWF fa rotta verso la Grecia

La Blue Panda, la vela del WWF ambasciatrice nel mediterraneo della Campagna #StopPlasticPollution e protagonista di una settimana di eventi all’Argentario, ha appena lasciato Porto Ercole per dirigersi verso le coste della Grecia: prima tappa l’isola di Zacinto nello Ionio dove vivono specie particolarmente protette come delfini, capodogli, tartarughe marine e foche monache.
Nella rotta attraverso lo Stretto di Messina Blue Panda è stata accolta da un grande branco di stenelle nel loro tipico nuoto di affiancamento della prua, il ‘bowriding’ , ripreso dall’equipaggio del WWF.     

Bilancio Blue Panda Week. La prima e unica tappa di Blue Panda in Italia ha permesso di coinvolgere, informare e educare giovani e adulti sul problema dell’inquinamento della plastica e sulla conoscenza della biodiversità marina. Questi i numeri dell’evento realizzato in gran parte da oltre 50 volontari WWF grazie alla preziosa collaborazione del Comune di Monte Argentario e delle Capitanerie di Porto Santo Stefano e Porto Ercole : 100 sacconi di rifiuti raccolti in 4 pulizie dei fondali da 80 divers locali, 460 sacchetti raccolti in 1 giorno da 1000 turisti in 12 calette, 500 bambini a Lezione di Mare, 200 visite gratuite in Acquario, 300 visite sulla vela WWF, 60.000 vademecum #plasticfree style distribuiti. La Blue Panda Week ha avuto il supporto di oltre  20 partners locali tra associazioni, gruppi attivi, diving, 50 volontari attivi.
L’adesione del Comune a questa iniziativa non è stata casuale: la Blue Panda Week è stata l’occasione per il Comune di annunciare il suo percorso verso un’amministrazione plasticfree e per incoraggiare tale percorso il WWF ha consegnato 100 borracce destinate agli uffici del Comune, simbolo di uno stile di vita che punta al ‘risparmio’ di plastica usa e getta.
Il WWF vuole ringraziare soprattutto le tante associazioni e enti che spontaneamente e con grande  entusiasmo hanno aderito alla manifestazione, a dimostrazione che la lotta contro la plastica in natura è una battaglia sentita da tutti e può unire in uno sforzo collettivo  grandi e piccoli: Acquario mediterraneo dell’Argentario, Adma associazione diportisti argentario, Amici del Guzzo, Argentario Approdi e servizi, Associazione Misericordia Porto Santo Stefano, Associazione Occhio in oasi, il Consorzio  Diving di Santo Stefano,  Consorzio Diving di Monte Argentario e tutti i Diving locali, CNVA-Circolo Nautico e della Vela Argentario, CRI Comunità locale Monte Argentario, CVC gruppo velico, Gruppo Argentario Trekking-GAT, Parrocchia Sant’Erasmo e San Paolo della Croce di Porto Ercole, le Proloco di Porto Ercole e Porto Santo Stefano, WWF Oasi.  

Spedizione Blue panda 2019. La Blue Panda percorrerà 7.800 miglia per un periplo del mediterraneo di 6 mesi che collegherà tra loro le coste di Italia, Francia,Turchia, Tunisia e Marocco.e raggiungerà alcune delle principali città turistiche costiere, tra cui i porti dell’Argentario, Nizza, Marsiglia, Istanbul, Tunisi e Tangeri, mobilitando persone e comunità locali nei confronti della minaccia dell’inquinamento da plastica nel nostro mare. Tra pochi giorni  la spedizione si fermerà nelle isole greche di Zante, Cefalonia e Itaca, dove il WWF sta effettuando una campagna contro le esplorazioni di gas e petrolio svolte dalle maggiori compagnie petrolifere.

Il Mediterraneo è una delle aree di conservazione prioritarie per WWF. WWF è presente in 13 Paesi della regione e si impegna a migliorare/sostenere le attività di pesca, proteggere habitat e specie marine, far fronte all’inquinamento da plastica e istituire una economia blu sostenibile in tutta la regione. Blue Panda contribuirà a rafforzare le attività di conservazione di WWF per assicurare un futuro al Mar Mediterraneo.

Rispondi