Prima Pagina>Arte>Al via le Giornate Europee del Patrimonio. Gli eventi da non perdere
Arte

Al via le Giornate Europee del Patrimonio. Gli eventi da non perdere

Castello Scaligero di Sirmione. Di Manfred Heyde [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)]

Sabato 21 e domenica 21 settembre tornano le Giornate Europee del Patrimonio: un’autentica maratona culturale che coinvolgerà con migliaia di eventi tutto il territorio del Belpaese. Aperture straordinarie, passeggiate artistiche, visite speciali, concerti, spettacoli, giochi e laboratori per i più piccoli animeranno luoghi storici e scrigni d’arte, offrendo l’occasione per conoscere da vicino anche i tesori meno noti del ricchissimo patrimonio italiano.
Il tema di quest’anno è “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”, un invito a riscoprire musei, aree archeologiche, siti artistici e culturali sotto il segno del divertimento.
Numerosissimi gli appuntamenti in programma dal Nord al Sud della penisola, a partire dalle aperture serali di sabato accessibili al costo simbolico di 1 euro. Qui di seguito troverete la nostra selezione, mentre per l’elenco dettagliato delle iniziative organizzate regione per regione basterà consultare la pagina dedicata del Mibac.

Milano si prepara ad accogliere cittadini e turisti con l’apertura serale straordinaria del Cenacolo Vinciano, nonché visite guidate speciali al Duomo e alla Pinacoteca di Brera, ma anche a mostrare i segreti del restauro dell’antica Basilica di San Vittore, che oltre alla chiesa splendidamente decorata custodisce i resti del più antico cimitero cittadino e di uno sfarzoso mausoleo di età imperiale. A due passi, il Museo Sensibile del Teatro Romano vi farà entrare nell’atmosfera degli spettacoli antichi grazie a un allestimento ad hoc. L’Ottocento sarà invece di casa alle Gallerie d’Italia, che invitano il pubblico a scoprire i gioielli segreti di Hayez, Canova e Boccioni conservati a Palazzo Anguissola. Chi opterà infine per una gita fuori porta potrà ammirare gli splendidi scenari del Castello Scaligero di Sirmione (Brescia), fresco di restauro, e partecipare presso le Grotte di Catullo a workshop e spettacoli sul tema di Shakespeare, il teatro e la natura (un progetto di Maggie Rose con Donatella Massimilla).

A Venezia riflettori puntati su Palazzo Grimani, una gemma incastonata tra le calli e i canali: grandi e piccini sono invitati a scoprire segreti e curiosità sulla nobile famiglia lagunare, sull’edificio e sulle sue preziose decorazioni, tra un approfondimento su arte e cinema, una caccia al tesoro per adulti e laboratori creativi per bambini.
Anche Genova si prepara a un weekend ricco di iniziative. Tra le più interessanti, quelle di Palazzo Reale che a un raffinato concerto su musiche di Haydn, Mozart, Mercadante e Vanhal unisce uno speciale gioco dell’oca all’interno delle sue splendide sale, per scoprire divertendosi le meraviglie del museo.
A Firenze il Museo del Bargello si riempirà di note e suggestioni con il concerto “Memoria Musicale di Dante”, mentre le Gallerie degli Uffizi propongono un itinerario insolito: in primo piano le preziose decorazioni grottesche che arricchiscono il Primo Corridoio, per poi raggiungere il Corridoio Vasariano recentemente riaperto e tornare indietro nel tempo fino all’epoca di Adriano con la mostra “Tutti gli uomini dell’Imperatore”.

A Roma i visitatori avranno l’opportunità di ammirare due preziosi siti archeologici solitamente chiusi al pubblico, la Basilica Hilariana e il Tempio di Minerva Medica, rispettivamente al Celio e all’Esquilino, mentre il Museo Diffuso di Testaccio, che condensa l’anima antica e moderna della Città Eterna, inaugurerà l’area ludico-didattica “Sottosopra. L’archeologia a piccoli passi” con laboratori per bambini sull’arte e il gioco ai tempi dei Romani. Per chi è affascinato dalle atmosfere della Roma Barocca, l’appuntamento è alla Galleria Borghese: uno dei parchi più belli d’Italia si svela in un percorso esperienziale sulle tracce del grande mecenate che lo ideò, il cardinale Scipione Borghese. In calendario anche visite guidate ai depositi del museo, dove più di 250 dipinti sono allestiti come in una quadreria antica.

A Napoli la Biblioteca Nazionale si prepara ad accogliere nientemeno che Batman, che quest’anno festeggia gli 80 anni dalla prima apparizione su Detective Comics. Per l’occasione saranno esposte tavole cult e illustrazioni originali, con la partecipazione della Scuola Italiana di Comix e di un colorato gruppo di cosplayers. L’arte contemporanea incontrerà la musica al MADRE, che alle visite guidate tra mostre temporanee e collezione permanente unisce un party organizzato in collaborazione con Radio Yacht e Lunare Project.
E per chi ama le meraviglie del mondo antico, nulla di meglio di un’escursione a Pompei:qui oltre ai Praedia di Giulia Felice e alle Domus del Criptoportico, di Neottolemo e dell’Ancora, sarà possibile scoprire le Terme del Foro, accessibili per la prima volta dopo un complesso restauro.

A Matera la bellissima terrazza di Palazzo Lanfranchi si animerà invece con le Danze di Frontiera di Virgilio Sieni, danzatore e coreografo tra i più rappresentativi del panorama europeo che per la Capitale Europea della Cultura ha curato un suggestivo Atlante del Gesto. Lo scopriremo in dialogo con il panorama mozzafiato dei Sassi, in uno spettacolo partecipato costruito insieme agli abitanti del posto. All’interno del museo, invece, andrà in scena in prima assoluta l’ultima creazione del compositore austriaco Georg Friedrich Haas: una sorprendente “sinfonia della città” composta pensando a sei specifici luoghi di Matera fondendo sonorità ancestrali e contemporanee.

E per chi non rinuncia all’ultimo tuffo della stagione, l’appuntamento è a Egnazia, la città di epoca preromana di cui ammiriamo le rovine sul bel litorale di Brindisi. Se la visita all’antico porto prelude a una suggestiva esperienza di snorkeling, chi preferisce restare a terra potrà scegliere tra pedalate archeologiche, passeggiate naturalistiche, un concerto e visite guidate alla scoperta delle ultime novità dagli scavi.   

Fonte

Rispondi