Sardegna

Latte: assalto armato ad autocisterna

 Nuovo assalto armato ad una cisterna del latte, stavolta nel Sassarese, nelle prime ore del mattino. Due uomini armati di pisola e con il volto coperto hanno fermato l'autotrasportatore a Nule, in Provincia di Sassari, e lo hanno costretto a scendere dal mezzo e lo hanno legato ad un albero,
Sardegna

Sardegna: alle 19 affluenza del 43,8%

(ANSA) - CAGLIARI, 24 FEB - Alle ore 19 in Sardegna ha votato il 43,8% degli aventi diritto per l'elezione del presidente della Regione e di 60 consiglieri regionali. Un dato in crescita rispetto alle precedenti consultazioni: nel 2014, infatti, alla stessa ora aveva votato il 41%.    La circoscrizione con
Sardegna

Corteo anarchici a Cagliari contro voto

"Contro governo ed elezioni nessuna fiducia nelle istituzioni". È lo striscione esposto in testa al corteo organizzato questa sera a Cagliari dal movimento anarchico.    Una quarantina di persone si sono radunate nella zona di piazza Costituzione, in pieno centro, e in corteo si sono spostate verso piazza Yenne attraversando le
Sardegna

Di Maio, saremo 60 contro 1600 candidati

(ANSA) - CAGLIARI, 22 FEB - "Stiamo parlando di 60 candidati contro 1600: queste persone qui hanno deciso di metterci la faccia, senza voltagabbana e senza impresentabili. Lunedì entreremo per la prima volta nella storia nel Consiglio regionale della Sardegna". Lo ha detto afferma il vicepremier Luigi Di Maio, chiudendo
Sardegna

Pastori, pronti a tavolo col prefetto

(ANSA) - CAGLIARI, 22 FEB - Nonostante l'assenza degli industriali che non si sono presentati al confronto convocato a Roma, i pastori sono "ancora disponibili" a presentarsi al tavolo che sarà convocato dal prefetto di Sassari, "speriamo il prima possibile, per ripresentare la nostra piattaforma". Lo fa sapere la delegazione
Sardegna

Otto impresentabili a regionali Sardegna

Sono otto i candidati risultati non conformi al Codice di Autoregolamentazione della Commissione antimafia o condannati per la legge Severino. Cinque impresentabili sono del centrodestra, due del Pd e uno di una lista autonomista. I nomi li ha comunicati il presidente dell'Antimafia Nicola Morra Morra, spiegando che cinque stati rinviati