Scienze

Anche i gatti riconoscono il loro nome

Se il micio non risponde quando lo chiamate, probabilmente è perché non ne ha voglia: una ricerca giapponese ha infatti dimostrato che anche i gatti sanno riconoscere quando pronunciamo il loro nome, proprio come fanno i cani. Un nuovo punto a favore dell'intelligenza felina, segnato nero su bianco dai ricercatori
Scienze

Luna, è in orbita il primo veicolo privato

E' entrato nell'orbita lunare Beresheet, il primo veicolo costruito da privati a compiere un passo del genere e pronto a posarsi sul suolo lunare l'11 aprile. Lanciato il 22 febbraio, è stato costruito in Israele dalla SpaceIL, un'organizzazione no-profit che ha raccolto 100 milioni di dollari grazie a imprenditori, istituti
Scienze

Gli interruttori per la giovinezza di pelle e cervello

Scoperti due interruttori molecolari per riaccendere la giovinezza di pelle e cervello: sono la proteina CD22, che controlla l'attività delle cellule spazzino del cervello, e la proteina COL17A1, che regola la proliferazione delle staminali della pelle. Individuate nei topi grazie a due ricerche indipendenti, pubblicate sulla rivista Nature dall'Università di
Scienze

Luna, lander privato di prepara ad entrare nell’orbita

Giornata importante per il primo lander spaziale privato, costruito da aziende e associazioni israeliane con il contributo italiano del gruppo Leonardo, che oggi, secondo i programmi, abbandonerà l'orbita terrestre per passare in quella lunare.Le complesse operazioni di indirizzamento inizieranno nel pomeriggio e saranno trasmesse in diretta dai mass media israeliani.
Scienze

Nuove strade per difendere i coralli

Un aiuto per la tutela dei coralli, minacciati dai cambiamenti climatici, arriva da due studi pubblicati sulla rivista Nature.Il primo ha dimostrato che lo 'scolorimento' in massa della barriera corallina avvenuto fra il 2016 e il 2017 è stato accompagnato da un drastico declino delle larve di corallo, pari all'89%.Il
Scienze

Catturata l’immagine di una cometa aliena

Una cometa aliena è stata individuata a 63 anni luce dalla Terra. La sua immagine  è stata catturata dal telescopio spaziale Tess della Nasa che ha individuato una cometa intorno alla stella vicino alla stella Beta Pictoris, nella costellazione del Pittore. Il risultato è pubblicato sul sito arXiv, che ospita le notizie che non