Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Se vuoi vivere la vita stupisciti dell’esistenza in sé, dedicati all’ascolto, alle relazioni cerca di trovar tempo per contemplare e sognareEnzo Bianchi

Russell Crowe conquista la Capitale al grido "Forza Roma!"

di Martina Riva
E' bastato sollevare la sciarpa giallorossa e gridare "Forza Roma" per conquistare tutti. Russell Crowe, nella Capitale per un evento benefico, non nasconde la sua fede romanista ed esprime tutto il suo amore per l'Italia
L'attore è a Roma per una proiezione benefica al Colosseo de "Il Gladiatore"
Russell Crowe giallorosso fa impazzire i tifosi della Capitale

Agitatore di folle al cinema e anche nella vita. Massimo Decimo Meridio è tornato a Roma, e si appresta a riprendersi il Colosseo questa sera. Stiamo ovviamente parlando di Russell Crowe, “il gladiatore” per antonomasia, l’attore che ha fatto del suo ruolo da protagonista nel film di Ridley Scott del 2000 una delle pietre miliari della sua carriera e che gli ha fatto guadagnare l’Oscar come miglior attore protagonista. Ebbene, l’interprete neozelandese si trova in questi giorni nella Capitale, dove prenderà parte a una proiezione del film accompagnata dall'esecuzione live della colonna sonora (firmata da Hans Zimmer e Lisa Gerrard): un evento speciale, in cui l’Anfiteatro Flavio si riempirà di ospiti vip e il cui ricavato andrà a favore del programma End Polio Now (si replica anche l'8 e il 9 giugno al Circo Massimo).

Al suo arrivo a Roma, prima dell’incontro ufficiale con la stampa, Crowe (barba lunga bianca, fisico un po’ imbolsito e look decisamente sportivo) ha fatto una passeggiata per le vie del centro, soffermandosi a parlare con diversi passanti. D’altra parte si sa che l’attore di A Beautiful Mind, Cinderella Man, L.A. Confidential, Padri e figlie è un grande amante dell’Italia e degli italiani, oltre che un tifoso sfegatato della Roma, tanto che, avvicinato da un signore che gli ha offerto la sua sciarpa giallorossa, Russell non ha esitato a brandirla urlando “Forza Roma!”. Inutile dire che il gesto ha suscitato gli applausi e l’ovazione di tutti i presenti, entusiasti dell’immediata reazione dell’attore al prezioso dono. Chissà cosa accadrà stasera, quando il Gladiatore incontrerà Francesco Totti, uomo simbolo della squadra giallorossa e amico di Russell.

Amo l'Italia, un paese in cui si vive bene e dove sono stato diverse volte, ma sempre per pochi giorni” ha dichiarato poi Crowe in conferenza stampa. “Mi piace il fatto che ancora oggi, a venti anni dal film, la gente per strada mi dica “Ciao!”. C'è qualcosa di magico che si crea con il pubblico italiano che mi sorprende sempre".

Classe 1964, famoso per il suo carattere difficile, per la passione per la musica (a dicembre è in uscita il prossimo album Revival, con il suo gruppo 30 Odd Foot Of Grunts) e per il doloroso divorzio dalla ex moglie Danielle Spencer, oggi Crowe adora dedicarsi alla famiglia e alle sue passioni: "Amo stare coi miei figli senza fare troppi programmi, trascorrere il tempo con loro o fare musica come faccio con mio figlio più grande che suona il piano".

Quanto alla proiezione di questa sera, Russell ha confessato di non aver mai rivisto Il Gladiatore dopo l’uscita in sala: “Non vedo il film dalla première del 2000, pensate che l'ho fatto vedere ai miei figli ma io non l'ho visto con loro. Lo rivedrò per la seconda volta".

Che poi vedere il film al Colosseo non capita certo tutti i giorni. Ma la presenza di Crowe all’evento testimonia anche la sua sensibilità per le tematiche sociali: la serata servirà infatti a raccogliere fondi per la campagna del Rotary “End Polio Now”, programma di eradicazione della poliomielite sostenuto dal Rotary International, la Fondazione Bill & Melinda Gates, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'Unicef e i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione della malattie. L’evento contribuirà inoltre alla realizzazione di un nuovo ascensore per permettere l’accesso al terzo anello anche alle persone con difficoltà motorie.

Insomma, per Russell Crowe questa presenza a Roma e del tutto da pollice recto!