Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Se vivi sulla norma della natura, non sarai mai povero; su quella delle opinioni, non sarai mai riccoEpicuro

Milano svela trucchi e misteri di Harry Potter e del magico mondo di Hogwarts

di Giulio Verde
"Harry Potter: The Exhibition" è la mostra itinerante che fino al 9 settembre fa tappa alla Fabbrica del Vapore. Nel mondo ha coinvolto oltre 4 milioni di visitatori, in Italia è partita con 130 mila biglietti venduti in prevendita. Le prime immagini
potter

C'è un appuntamento che i fan di Harry Potter non possono assolutamente perdere. Si tratta di "Harry Potter: The Exhibition", si svolge alla Fabbrica del Vapore di Milano e ha aperto i battenti sabato 12 maggio. È stato subito, come prevedibile, un grande successo come dimostrato dai 130 mila biglietti venduti in prevendita. L'evento rimarrà aperto fino al 9 settembre con un allestimento che si sviluppa su circa 1600 metri quadrati e con le emozioni dei film che vengono rivissute a ogni stanza, con la sensazione di sentirsi immersi nella magia. 

Si parte con il Cappello Parlante che indica ai visitatori l'ingresso in una delle quattro case di Hogwarts. Da qui si entra nella magica scuola. Prima tappa nella sala comune di Grifondoro dove possono essere ammirate le uniformi di Hermione e Ginny, oltre ai vestiti di Neville e Luna. Ogni oggetto racconta una storia e ispira suggestioni per chi conosce le trame di Harry Potter. Per tutti gli altri è comunque spettacolare lasciarsi condurre sul filo della fantasia. 

La mostra itinerante ha già toccato altre città del mondo registrando ovunque un grande successo di pubblico con quattro milioni e mezzo di visitatori. Entusiasmo giustificato per l'allestimento fedele delle location dei film, i tanti costumi di scena autentici, perfino le bacchette e altri oggetti di scena (ad esempio la Mappa del Malandrino) e le creature magiche in... plastica e ossa: da Fierobecco a Fanny. Sugli schermi le immagini dei film. E tutto si conclude con la visita obbligata al gift shop: tappa inevitabile per ogni fan.