Prima Pagina>Cinema>Amazon a Allen, sbagliati commenti Metoo
Cinema

Amazon a Allen, sbagliati commenti Metoo

(ANSA) – NEW YORK, 4 APR – Amazon e Woody Allen: la battaglia legale si scalda. Replicando alla causa legale per 68 milioni di dollari di danni per rottura del contratto lanciata dal regista di “Manhattan”, il colosso della tv in streaming ha affermato che la decision di troncare l’accordo per quattro film concluso con lui e’ stato provocato da “nuove accuse e controverse affermazioni sul movimento #MeToo”, che a loro volta hanno causato il fallimento dei suoi film piu’ recenti.
    Nei documenti legali presentati alla procura di New York, Amazon conferma che l’accordo con Allen e’ stato cancellato mentre il regista era alle prese con l’uscita del film “A Rainy Day in New York” e che quella pellicola non vedrà mai la luce del sole sotto l’etichetta del colosso di Jeff Bezos. “Nuove accuse contro Allen, i suoi controversi commenti sullo scandalo delle molestie e il crescente rifiuto di grandi star a lavorare o ad essere associate con lui” hanno indotto Amazon al divorzio.
   

Rispondi