(ANSA) – ROMA, 04 APR – Per quanto i tempi del lockdown in Usa e nel resto del mondo per l’emergenza coronavirus non siano ancora prevedibili, la Disney ha già riprogrammato le uscite negli Stati Uniti di almeno quaranta film (compresi quelli dell’acquisita 20th Century Fox e altre società del gruppo), tra blockbuster, animazione, saghe, da Star Wars a Indiana Jones.
    Fra le sorprese, la decisione di far debuttare direttamente sulla piattaforma Disney+ (almeno negli Usa) Artemis Fowl di Kenneth Branagh (che tornerà anche nelle sale con Assassinio sul Nilo), fantasy ad alto budget (125 milioni di dollari) tratto dalla saga bestseller per ragazzi di Eoin Colfer. Nei cinema americani debutterà il 19 giugno il film animato Pixar, Soul; il 24 luglio arriverà Mulan, trasposizione live action dal cult animato del 1998 e il 6 novembre la supereroina Marvel Black Widow – (Vedova nera), con Scarlett Johansson. Tra i supereroi, il 12 febbraio 2021 uscirà The Eternals con Angelina Jolie. A seguire, fra gli altri, nel 2021, Doctor Strange in the Multiverse of Madness e nel 2022: Thor: Love and Thunder, Black Panther 2 e Captain Marvel 2. Per le grandi saghe, Avatar 2 uscirà negli Usa il 17 dicembre 2021; nel 2022 arriveranno la quinta avventura di Indiana Jones e un nuovo capitolo, ancora senza titolo, legato all’universo di Star Wars. (ANSA).
   

Rispondi