(ANSA) – ROMA, 25 FEB – Oscar nel segno dell’inclusione e dell’integrazione. Miglior film è Green Book di Peter Farrelly, che ha vinto anche per l’attore non protagonista, Mahershala Ali e la sceneggiatura originale: storia vera dell’amicizia tra due ‘diversi’, il pianista virtuoso afroamericano Don Shirley e il suo autista (Viggo Mortensen) italo-americano nell’America ancora razzista. Miglior attore Rami Malek per Bohemian Rhapsody e miglior attrice l’inglese Olivia Colman per La favorita di Yorgos Lanthimos. Lady Gaga ha portato a casa (tra le lacrime) una statuetta per la miglior canzone originale, Shallow, mentre Spike Lee per BlacKkKlansman ha ottenuto il premio per la migliore sceneggiatura non originale. Il favorito ‘Roma’ di Alfonso Cuaron, altro film dalla forte connotazione sociale, storia della domestica di famiglia nell’infanzia del regista messicano, a Mexico City, ha vinto premi importanti: miglior film in lingua straniera, miglior regista, migliore fotografia.
   

Rispondi