Prima Pagina>Cinema>Gwyneth Paltrow, un’altra vittima di Weinstein: “Brad Pitt mi salvò da lui”
Cinema

Gwyneth Paltrow, un’altra vittima di Weinstein: “Brad Pitt mi salvò da lui”

Lo ha raccontato l’attrice in un programma radiofonico: era il 1996 e la star di Hollywood aveva appena firmato il contratto per ottenere la parte di Emma. Il produttore provò a spingerla in camera e le chiese un massaggio.

Anche Gwyneth Paltrow sarebbe potuta essere una delle vittime del produttore Harvey Weinstein. Fu il compagno di allora, Brand Pitt a salvarla. La notizia è stata riportata dal Dayli Maily online dopo le dichiarazioni dell’attrice statunitense nel corso del programma radiofonico Sirius XM di Howard Sterné.

“Ero una ragazzina, avevo firmato il contratto. Ero pietroficata” – ha raccontato. Gwyneth Paltrow stava per ottenere la parte di Emma, adattamento cinematografico del romanzo di Jane Austen che l’avrebbe fatta diventare una star, e Weinstein (produttore del film) la invitò a discutere di lavoro nella sua suite in un hotel a Los Angeles. Provò a spingerla in camera da letto e le chiese un massaggio. L’episodio risale al 1996 e la star di Iron Man aveva appena compiuto 22 anni.

L’episodio risale al 1996, quando la star era nel pieno della sua ascesa ad Hollywood. In quel periodo Gwyneth Paltrow era fidanzata con Brad Pitt, al quale raccontò lo spiacevole episodio con Weinstein. «Non sapevo cosa fare – ha proseguito durante la diretta radiofonica – sapevo che non mostrandomi accomodante avrei rischiato di bruciarmi la carriera, così ne parlai a Brad, che mi disse avrebbe affrontato Weinstein. Una sera io e Brad andammo a Broadway per l’inaugurazione di Hamlet e c’era anche Harvey. Ricordo che Brad si avvicinò a lui e sembrava dovesse attaccarlo al muro da un momento all’altro, ma riuscì a mantenere il controllo. Gli disse: se la farai sentire di nuovo a disagio io ti ucciderò”.

La relazione tra Gwyneth e Brad star durò solo due anni, poi iniziò la tormentata storia d’amore con Ben Affleck, intanto Pitt celebrò le nozze con Jennifer Aniston: «Ero una bambina, quando ci siamo incontrati avevo 22 anni. Non mi sentivo pronta, e lui era troppo buono per me. Mio padre lo amava come un figlio, era disperato quando abbiamo rotto. Era talmente stupendo e dolce. Voglio dire… era Brad Pitt!». Nel frattempo, a Hollywood ha destato attenzione proprio l’annuncio di Brad Pitt  del suo progetto di produrre un film sullo scandalo Weinstein.

 

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *