Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Lo sciocco dice, “Questi sono i miei figli, questa è la mia terra, questo è il mio denaro”. In realtà, lo sciocco non possiede se stesso, tanto meno i figli, la terra o il denaroGautama Buddha

Re nudi: da una parte il Lapo dei Savoia che minaccia di darsi alla politica, dall'altra...

...dall'altra un francese decisamente sopra le righe che pretende il trono di Monaco con argomenti autentici come il suo parrucchino. Succede anche questo sotto Ferragosto, non resta che dire, a malincuore, "viva la repubblica"
emanuele filiberto monarchia savoia
Foto: biografieonline.it

Secondo un curioso sondaggio dell'Istituto Piepoli, il 15% degli italiani vorrebbe Emanuele Filiberto "Lapo" di Savoia, già Dalida en travesti, pizzaiolo ambulante, ballerino sotto stelle che purtroppo non erano cadenti, ma, soprattutto, guida impareggiabile nella "reggia" ginevrina di famiglia, che si stupiva sommamente quando gli facevano rilevare l'assenza di bidet nel bagno, insomma una buona fetta di italiani -forse buontemponi in ferie- auspicherebbe volentieri la calata in politica dell'erede al trono-che-non-c'è. Sospettiamo che lo scopo sia di metterlo in par condicio per quaranta giorni, sì da non vederlo -almeno per un po'- balbettare su e giù per reality e varietà in un italiano simile solo a quello di Sting. Senza calcolare il rischio, però, di vederlo duettare in quei quaranta giorni con Renzi o con Maria "Heidi" Boschi su hedge fund, mondialismo economico e welfare. Fino al sabato italiano più bello del mondo, quello del silenzio elettorale.

de causans
De Causans, pretendente al Casinò, al naturale. Crediti: nypost.com

Non è finita: tale de Causans ha citato in giudizio Macron&Brigitte&Benalla (quello che mena), pardon, la Francia, per 351 milioni di euro, in quanto defraudato -a suo dire- del già evanescente da un punto di vista del diritto, ma lucrosissimo (quasi quanto un contratto stipulato con lo Stato italiano per la gestione delle autostrade) trono di Monacò&Casinò. Non sappiamo su quali specchi araldici si arrampichi il causeur de Causans -né ci interessa granché- ma se le sue pretese sono autentiche come il parrucchino che esibisce, da perfetto intronato, in sede rivendicativa, ne vedremo delle belle. Anzi, delle Benalla, perché l'Eliseo non resterà certamente con le mani in mano. 

de causans
De Causans intronato. Crediti: dagospia.com