Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell’odioNelson Mandela

Ragusa: col pomodorino coltivavano anche 15 mila piante di cannabis

In totale sarebbero stati oltre sei chili di marijuana per un valore stimato di diversi milioni di euro. Eseguiti tutti i controlli del caso e accertate le responsabilità, il coltivatore è stato arrestato dagli agenti e la droga è stata distrutta
Insieme al pomodorino locale coltivavano anche cannabis, la polizia ha scoperto quindici mila piante

Tra le coltivazioni del pomodorino tipico del territorio, nascondevano una intera piantagione di Cannabis, precisamente 15 mila piante. La scoperta è stata fatta in Sicilia, dagli agenti della squadra mobile di Ragusa. 

In totale, sono stati sequestrati 6mila chilogrammi di droga, per un valore stimato di diversi milioni di euro. La piantagione di "cannabis sativa" era stata realizzata in serra su un'area di oltre 3.500 metri quadrati. Dopo tutte le perquisizioni, accertata la responsabilità, gli agenti hanno arrestato il "coltivatore".

L' operazione della polizia ha permesso di scovare un piccolo caseggiato dove veniva effettuata l'essiccazione e i numerosi prodotti fertilizzanti utilizzati per favorire la crescita delle piante. Le piante (15 mila in totale) erano di altezza varia, dai 50 ed i 150 centimetri con picchi di quasi 2 metri. Il peso complessivo di tutta la marijuana recuperata e raccolta si aggira intorno ai 6.500 chili.

Sono in corso analisi sulla droga sequestrata per accertare la qualità e il principio attivo, al fine di poterne stimare l'esatto valore commerciale. Intanto gli arbusti di cannabis sono stati estirpati con l'utilizzo di una ruspa e trasportati nella questura di Ragusa grazie all'utilizzo di due tir, in attesa di essere distrutti.