Trovato morto il pastore tedesco di tre anni, protagonista di tante operazioni di salvataggio nei luoghi del Centro Italia colpiti dal sisma nel 2016. Il cane è stato avvelenato nel giardino della sua casa a L’Aquila

Era stato uno degli eroi di Amatrice e Campotosto, protagonista del salvataggio di tante vite umane nei luoghi del terremoto che colpì il Centro Italia nell’agosto del 2016. Kaos, pastore tedescodi tre anni che viveva con il suo padrone e istruttore Fabiano Ettorre a L’Aquila, è stato trovato morto nel giardino di casa, avvelenato.

A darne notizia, con un post struggente su Facebook, è lo stesso Fabiano. “Ciao amico mio !!!!! Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina .. continua il tuo lavoro lassù continua a cercare dispersi, a salvare vite umane…”. Kaos si era distinto anche per altre operazioni di salvataggio, come la slavina di Rigopiano o ancora, recentemente, il ritrovamento di un uomo disperso sulle cime sopra L’Aquila.

“Kaos salvava gli umani, gli stessi umani che lo hanno avvelenato – ha scritto, sempre su Facebook, Rinaldo Sidoli, responsabile comunicazione della onlus Animalisti Italiani – Presenteremo una denuncia e chiederemo al Governo una legge che vieti la vendita e il commercio di veleni e fitofarmaci, se non con ricetta che renda rintracciabile chi li compra”.

Mentre Fabiano, proprietario e compagno di vita di Kaos, prospetta un destino diverso per l’assassino ancora ignoto, lanciando un ultimo messaggio al suo fedele amico: “Non provare odio per chi ti ha fatto ciò, anzi se un domani avrà bisogno aiutalo sii superiore e quanto ti guarderà negli occhi e vedrà che sei tu il suo Salvatore morirà lentamente da solo

Rispondi