Prima Pagina>Cronaca>Alla cimice asiatica piace il Nordest
Cronaca

Alla cimice asiatica piace il Nordest

Ha già causato in Italia un miliardo di danni soprattutto ai frutteti e seminativi, ma anche a pomodori, asparagi, peperoni, melanzane, piante di patata e piante ornamentali. La cimice asiatica colpisce soprattutto Veneto e Friuli Venezia Giulia

Ha già causato in Italia un miliardo di danni soprattutto ai frutteti e seminativi, ma anche a pomodori, asparagi, peperoni, melanzane, piante di patata e piante ornamentali. E’ inoltre presente nelle nostre abitazioni. E’ grande circa un centimetro, resiste al freddo ed il primo esemplare in Italia è stato rinvenuto nel 2012. Si tratta della cimice asiatica, un insetto alieno, che ha colpito in prevalenza le regioni del Nord Italia, Piemonete, Emilia Romagna ma soprattutto  Friuli Venezia Giulia e Veneto  che sono tra le più colpite. E si parla di danni di   decine di milioni. I due presidenti di Condifesa Friuli e Veneto Fabio Benedetti e Valerio Nadal sono da tempo corsi ai ripari. Chiedere forme assicurative agevolate per questi danni.

Fabio Benedetti presidente Condifesa Friuli Venezia Giulia: “Siamo favorevoli a mettere in piedi un’assicurazione agevolata per questo danno, chiaramente cercando di studiare soluzioni per fronteggiarlo. Non possiamo fermarci qui, sia chiaro. Bisogna andare avanti con una ricerca agronomica per far fronte ad un problema che sta danneggiando tutte le colture, c’è ben poco che si salva”.

Valerio Nadal presidente del Condifesa Veneto:  “i cambiamenti climatici che stiamo vivendo potrebbero essere la  causa. Stiamo vivendo un vero e proprio sconvolgimento e siamo alla presenza ormai di un clima tropicale. Cerchiamo soluzioni sulla causa e studiamo come risolvere il problema. Attualmente l’uva non è colpita, ma i piccoli frutti a bacca rossa lo sono. Stiamo cercando di monitorare i danni una forma così massiccia mai c’era stata. Non crea danni solo all’agricoltura ma anche nelle abitazioni”. I direttori di Condifesa FVG – Daniele Giacomel e del Condifesa Veneto  Filippo Codato si stanno muovendo di concerto verso le rispettive regioni per andare incontro agli agricoltori colpiti dal micidiale insetto: “Abbiamo chiesto alle Regioni di farsi parte attiva nel corso della Conferenza Stato-Regioni, affinché questo tipo di patogeno sia tra le cause assicurabili in forma agevolata per gli agricoltori. Sono infatti ingenti i danni causati dalla cimice asiatica alla frutta, agli ortaggi e ai seminativi”.

Valerio Nadal presidente Consorzio difesa avversità

Foto sotto: danni al melo causati dalla cimice asiatica (agronotizie.imagelinenetwork.com)

Rispondi