Prima Pagina>Cronaca>Ascotrade devolve 100.000 euro al Veneto colpito dal maltempo. “Il territorio ha bisogno di noi”
Cronaca

Ascotrade devolve 100.000 euro al Veneto colpito dal maltempo. “Il territorio ha bisogno di noi”

Il Presidente di Ascotrade, Stefano Busolin, ha consegnato nelle mani di Zaia l’assegno destinato alle popolazioni vittime dell’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto settimana scorsa. L’azienda ha sospeso anche le bollette nelle aree colpite

Un assegno da € 100.000 destinato ai veneti colpiti dall’eccezionale ondata di maltempo delle scorse settimane. È quanto è stato consegnato sabato 17 novembre, nelle mani del Presidente regionale Luca Zaia, da Stefano Busolin, presidente Ascotrade.

Un gesto di solidarietà che Busolin aveva già annunciato il 7 novembre scorso, in occasione della fiera Ecomondo di Rimini, e che va ad aggiungersi alle altre azioni intraprese dall’azienda di Pieve di Soligo, come la sospensione delle bollette nelle zone devastate e i 2.000 alberi donati all’Altopiano dei sette comuni di Asiago.

Ascotrade è una azienda del territorio, da sempre vicina alla nostra gente – ha sottolineato Busolin alla consegna dell’assegno – in un momento drammatico come questo abbiamo ritenuto doveroso dare un nostro contributo alle popolazioni gravemente colpite dalla calamità attraverso il fondo costituito dalla Regione. A muoverci è il senso di responsabilità per un territorio con il quale, in questi anni, siamo cresciuti, e che ora ha bisogno di noi”

Un gesto che ripercorre quanto fatto da Ascotrade in occasioni di altre gravi emergenze che hanno colpito il Veneto: nel 2011, ad esempio, l’azienda trevigiana aveva autorizzato la sospensione del pagamento delle bollette del gas per tutte le famiglie e le aziende venete delle zone colpite dall’alluvione del 2010 e destinato la stessa cifra a supporto degli alluvionati.

Rispondi