Prima Pagina>Cronaca>Bambino appeso a un balcone salvato da un migrante senza permesso
Cronaca Esteri

Bambino appeso a un balcone salvato da un migrante senza permesso

Il ragazzo stava andando a vedere in un bar la finale di Champions quando ha visto il piccolo appeso al balcone. Macron ha assicurato che “tutte le carte saranno messe in regola”

Si è arrampicato per cinque piani a mani nude — rischiando non soltanto di farsi male, ma anche di farsi arrestare e cacciare dal Paese — per salvare un bimbo di 4 anni aggrappato al balcone di casa che rischiava di precipitare da un palazzo di rue Marx-Dormoy, al 18esimo arrondissement di Parigi.

Il fatto è accaduto sabato pomeriggio e lo «Spiderman di Francia» si chiama Mamoudou Gassama, non ha il permesso di soggiorno ed è arrivato dal Mali lo scorso settembre.

Sui social network Gassama viene celebrato come un eroe mentre il video del salvataggio miracoloso — con l’aiuto di un vicino di casa del piccolo — fa il giro del web e ha sfondato quota 20 milioni di visualizzazioni.

In tutto questo il padre del bimbo è stato fermato dalla polizia: si era allontanato, ha detto, per fare un acquisto in un negozio vicino.

Nel frattempo anche il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, ha sottolineato in un tweet il suo “comportamento eroico”, affermando che “questo atto di immensa bravura deve aprirgli le porte della nostra comunità nazionale”.

Rispondi