(ANSA) – MILANO, 27 DIC – Prosegue la forte riduzione di Non performing loans (Npl) in pancia alle banche italiane: alla fine dell’anno il totale sarà sotto gli 80 miliardi, contro gli 84 di giugno e i 197 miliardi di fine 2015, con un taglio del 60% in quattro anni.
    E’ la stima dell’Abi emersa durante la conference call sul rapporto stilato con Cerved sulla riduzione del tasso di deterioramento del credito delle imprese, con il processo di riduzione che nel 2019 “è stato favorito dalle operazioni di cessione e dal calo dei flussi di nuovi crediti deteriorati”.
   

Fonte

Rispondi