(ANSA) – BARI, 25 FEB – La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per 21 persone, l’ex amministratore delegato di Bnl Fabio Gallia, altri 19 tra ex e attuali dirigenti e funzionari dell’istituto di credito e l’ex commissario governativo, legale rappresentante e amministratore unico di Ferrovie del Sud Est Luigi Fiorillo. Gli imputati rischiano un processo per i reati, a vario titolo contestati, di bancarotta fraudolenta impropria per effetto di operazioni dolose ai danni di Fse e bancarotta fraudolenta preferenziale in favore di Bnl, con riferimento al crac della società di trasporti pugliese, commissariata dopo la gestione Fiorillo e poi acquistata da Ferrovie dello Stato. I fatti contestati risalgono agli anni 2009-2016, ma i reati di bancarotta ipotizzati sono datati 16 gennaio 2017, data di ammissione al concordato.
   

Fonte

Rispondi